Domenica, 19 Settembre 2021
Attualità

Tetti e consolidamenti nelle scuole: ecco gli interventi improrogabili. Estate di cantieri nell'Aretino

Ci sono il liceo Vittoria Colonna, l'istituto Vegni e poi le palestre di viale Mecenate e di Foiano della Chiana. Sono queste le strutture che presto vedranno allestiti dei cantieri per la messa in sicurezza di parte delle coperture e opere di...

ponteggio-lavori-cantiere-tetto

Ci sono il liceo Vittoria Colonna, l'istituto Vegni e poi le palestre di viale Mecenate e di Foiano della Chiana. Sono queste le strutture che presto vedranno allestiti dei cantieri per la messa in sicurezza di parte delle coperture e opere di stabilizzazione.

E' attraverso un decreto, classificato come urgente e improrogabile, che il presidente della Provincia di Arezzo, Roberto Vasai stila un'accurata relazione di quelli che sono gli interventi di consolidamento da effettuare nelle scuole di competenza provinciale. In tutto il conto ammonta a 1 milione e 266mila euro. Denari che saranno interamente destinati all'edilizia scolastica degli istituti del territorio provinciale.

"Sono interventi - fa sapere il consigliere con delega all'edilizia scolastica Alessandro Caneschi - per i quali a breve partiranno le gare di affidamento dei lavori. Le opere saranno realizzate nel periodo di chiusura delle scuole. L'unico intervento per il quale ci vuole un po' più di tempo, sia per l'affidamento che per l'ultimazione, è quello che riguarderà la palestra di viale Mecenate. Per il resto, massima priorità e velocità per l'affidamento di questi interventi".

Ma veniamo al dettaglio dei lavori.

Il primo in elenco è quello che riguarda il liceo Vittoria Colonna di Arezzo.

415mila euro. Questa la cifra destinata al rifacimento di una porzione del tetto che si affaccia sul collegio di Santa Caterina. Come si legge nella relazione presentata al presidente Vasai, "lo stato attuale di questa porzione di copertura, è in condizione di fatiscenza perché le continue infiltrazioni d'acqua piovana hanno deteriorato le strutture principali e secondarie dei travi di legno, tanto che si rende necessario procedere urgentemente ad un intervento di rifacimento del tetto. Si rende necessario, a conclusione dell'anno scolastico 2016/2017, iniziare le lavorazioni e l'intervento prevede la completa demolizione dei componenti della copertura preesistente e del controsoffitto sottostante e la realizzazione di un tetto con strutture portanti sempre in legno, non spingente ben collegato alle strutture murarie". 331mila euro invece saranno destinati al complesso scolastico dell'istituto tecnico agrario "A. Vegni".

Un complesso bellissimo immerso nel verde della campagna della Valdichiana al confine con la provincia di Siena. Anche in questo caso, l'intervento individuato dagli uffici provinciali è stato catalogato come improrogabile. L'opera "si rende necessaria per rimuovere le problematiche legate alla vetusta età di elementi strutturali delle coperture e di alcuni solai". Ma non è tutto. Già perché in questo caso il tempismo è essenziale. Così come si legge nella relazione dei tecnici e presentata alla provincia, "se non si interviene in tempi rapidi la Provincia dovrà rendere inagibili alcuni locali del complesso in questione. Già alcuni mesi fa l'ente, non ha reso disponibile all'utilizzo alcune camere del convitto per motivi di sicurezza".

L'intervento riguarderà il recupero della copertura della palestra, della gronda dell'edificio dell'istituto tecnico agrario, il rifacimento della mensola di gronda, il ripristino di porzioni di intonaco e consolidamento di due solai in legno del convitto. 200mila euro invece sono stati messi a bilancio per la realizzazione di copertura nel campo esterno del complesso sportivo del primo centro scolastico di Arezzo.

"Dopo la chiusura del palazzetto di San Lorentino a settembre 2016 - si legge nella relazione - la Provincia si è trovata nella condizione di reperire nuovi spazi per il regolare svolgimento dell'educazione fisica delle classi dell'Itc Buonarroti e dell'Itis Galilei nel palazzetto dello sport Mario D'Agata ubicato in via Golgi, di proprietà del Comune di Arezzo e dato in gestione alla società SBA. Questa operazione comporta un impegno economico non indifferente da parte dell'Ente che quindi ha optato per la realizzazione di una copertura di uno dei campi sportivi esterni di viale Mecenate".

Infine 320mila euro sono stati destinati alla palestra scolastica "Francesco Michele Di Trani" di Foiano della Chiana.

Già nel 2008 la struttura era stati interessata da cedimenti fondali e lesioni sui paramenti murari. Nel 2012 venne approvato un progetto da circa 220mila euro con il quale veniva individuata una soluzione per risolvere tale problematica. Quelle risorse però, in quel preciso momento, vennero destinate al rifacimento della copertura dell'Itis di Arezzo poiché, come definito dalla Provincia stessa "in quel momento era quella la priorità".

Ma negli ultimi periodi la struttura foianese ha subito dei consistenti peggioramenti strutturali. Lo scorso febbraio i tecnici del servizio edilizia effettuarono un accurato sopralluogo rilevando delle evidenti criticità.

"Per garantire la continuità delle attività didattiche presso le strutture sportive - viene spiegato nella nota - messe a disposizione dal Comune di Foiano della Chiana, la Provincia sta garantendo il servizio di trasporto dalla scuola al palazzetto dello sport ed ai campi sportivi all'aperto con notevole dispendio di risorse economiche, ma soprattutto bisogna intervenire in tempi rapidi per evitare un ulteriore aggravio della situazione e per far sì che questo edificio possa torna pienamente fruibile dagli studenti e dalle società sportive. L'intervento prevede il consolidamento fondale dell'edifico, il recupero dello stato fessurativo e un rinfozo strutturale per il miglioramento sismico".
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tetti e consolidamenti nelle scuole: ecco gli interventi improrogabili. Estate di cantieri nell'Aretino

ArezzoNotizie è in caricamento