menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Come riaprire le scuole? Test antigenici rapidi per gli studenti: progetti pronti in Casentino e a Montevarchi

Gli obiettivi complementari sono quelli di arginare la diffusione del contagio nelle classi e ridurre drasticamente la didattica a distanza per le scuole superiori

C'è il progetto pilota di Sondrio, c'è l'accordo tra le farmacie e la Regione Emilia Romagna, ci sono i comuni del Casentino e anche quello di Montevarchi. Tutte esperienze che hanno messo o stanno mettendo in atto uno screening a tappeto per la popolazione scolastica. Lo strumento attualmente più indicato e quindi scelto da queste realtà per questo tipo di azione sulla popolazione, è quello dei test antigenici rapidi. Come più volte abbiamo scritto si tratta di tamponi che "evidenziano la presenza di componenti (antigeni) del virus". 

Una volta immessi nel sistema sanitario, sono stati prima di tutto utilizzati negli aereoporti e nei porti o nelle stazioni ferroviarie, per offrire un servizio gratuito a persona asintomatiche in partenza o di ritorno dopo un viaggio. Con la circolare del 29 settembre 2020, il ministero della Salute ha evidenziato l'utilità dei testi antigenici rapidi come strumento di prevenzione nell’ambito del sistema scolastico.

E così, con l'approssimarsi della fine delle vacanze di Natale, sono in molti quelli che pensano ai test antigenici rapidi per monitorare la diffusione del Covid-19 tra studenti e personale scolastico e intercettare quanti più casi sospetti possibili per evitare la diffusione del contagio e facilitare il rientro in classe anche degli studenti che finora sono stati obbligati alla didattica a distanza.

I comuni aretini che faranno tamponi rapidi

Qui Montevarchi - In previsione del rientro a scuola per gli studenti che frequentano scuole e istituti di Montevarchi e per continuare lo screening di massa sui cittadini/residenti, ripartono le prenotazioni per i tamponi rapidi gratuiti. Queste le date:

Sabato 2 gennaio dalle 9.00 alle 16.00 e il sabato successivo 9 gennaio sempre con lo steso orario dalle 9.00 alle 16.00.

I tamponi saranno effettuati da medici e infermieri del Corpo militare volontario della Croce Rossa Italiana nelle postazioni allestite nel resede della piscina comunale di viale Matteotti a Montevarchi. La prenotazione on line è obbligatoria (qui).

Qui Casentino - I comuni di Poppi, Pratovecchio-Stia, Castel Focognano, Castel San Niccolò, Montemignaio, Talla, Chitignano e Bibbiena e la Asl Toscana Sud-Est uniti contro il Covid-19 per proteggere le scuole e le comunità. Questi comuni hanno deciso di acquistare tamponi rapidi antigenici da sottoporre, con l'aiuto della Asl Toscana sud-est, agli alunni delle scuole al rientro dalle vacanze natalizie. Si tratta di uno screening generalizzato, il primo in Casentino di queste dimensioni, a cui partecipano quasi tutte le amministrazioni della vallata. Il coordinamento tra i Comuni è nato a seguito dell'ultima conferenza sanitaria di vallata nella quale è stata trovata l'intesa tra i sindaci sull'acquisto dei test e insieme alla Asl Toscana Sud-Est sulle modalità organizzative. Ogni Comune comunicherà in autonomia alle proprie famiglie residenti le modalità operative e le tempistiche per l'effettuazione dei tamponi rapidi antigenici sui ragazzi. I test saranno effettuati solo previa autorizzazione dei genitori rilasciata su apposito modulo che i Comuni forniranno tramite gli istituti scolastici.

La proposta di Azione Valdarno rilanciata da Remaschi

Una proposta di questo tipo è partita dalgruppo di Azione del Valdarno aretino ed è stata fatta propria dal coordinatore regionale del partito di Calenda, Marco Remaschi. La sostanza è questa: "Tamponi rapidi per docenti e studenti prima del rientro del 7 gennaio. La sicurezza dei docenti, degli studenti e delle loro famiglie è una priorità per Azione. Crediamo che ci siano i tempi e le risorse per poter agire in questa direzione, una strada che rasserenerebbe, almeno in parte, tante famiglie toscane" commenta lo stesso Remaschi.

Ma con una specifica: "In questi mesi, nonostante la situazione epidemiologica, le scuole dell’infanzia, le scuole primarie, le medie sono rimaste sempre aperte e gli studenti hanno potuto usufruire delle lezioni in presenza (tranne qualche settimana di zona rossa in cui le seconde e le terze medie hanno studiato tramite la Dad), cosa diversa, invece, per quanto riguarda gli istituti superiori, i licei, che dopo poche settimane sono state costrette alla dad che ancora non è terminata."

“Siamo convinti - scrive Remaschi - che sia necessario che la Regione Toscana lanci una campagna, già nei primi giorni di Gennaio, basata su tamponi rapidi per tutto il personale scolastico e per gli studenti. Sarebbe ideale che fosse concessa la possibilità a quest’ultimi, in modo facoltativo e gratuito, di controllarsi con tamponi antigenici prima del rientro fissato per il 7 Gennaio. Tutto questo darebbe un contributo importante nella lotta contro il Covid andando a scovare, infatti, possibili casi  asintomatici che potrebbero essere fonti di focolai nelle classi e nei relativi nuclei familiari."

Cosa prevede la Regione Toscana 

Nei giorni scorsi c'è stato il via libera dalla Giunta regionale ai progetti “Scuole sicure” e “Territori sicuri” per la nuova campagna di monitoraggio e screening, tramite test antigenici rapidi gratuiti. L'obiettivo annunciato è quello di fare più tamponi, giocare d’anticipo, scovare il virus dove si nasconde. "La delibera include tre programmi specifici: il primo rivolto alla popolazione scolastica, il secondo ai Comuni con maggior diffusione del virus e il terzo ad alcune delle categorie più esposte al rischio di contagio, per offrire loro la possibilità di effettuare tamponi gratuitamente. Una campagna che la Regione annuncia che partirà nel mese di gennaio e si svilupperà almeno nel corso della prima metà dell’anno nuovo. I progetti sono stati condivisi e definiti in tavoli di lavoro dedicati, formati da rappresentanti dei tanti soggetti coinvolti, a partire dagli enti locali e dal mondo della scuola."
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Psicodialogando

    Sono stato tradito da mia moglie. E adesso?

  • Cucina

    I fiocchi di Carnevale

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento