Terranuova, conclusa la gara per la pianificazione territoriale e urbanistica

Rigenerazione del contesto urbano, verde pubblico e mobilità

Si è conclusa la gara per la pianificazione territoriale e urbanistica incentrata essenzialmente su tre punti. Il primo punto riguardava la redazione del piano strutturale intercomunale con il comune di Loro Ciuffenna, che beneficia di un contributo regionale pari a 60 mila Euro. Il secondo punto consisteva invece nella definizione del piano operativo e il terzo nella dotazione di un sistema informativo territoriale
per il solo comune di Terranuova Bracciolini.

“Un bando complesso e oneroso come suggerisce la cifra complessivamente stanziata, pari a 275 mila, dei quali 60.000 a carico del Comune di Loro Ciuffenna, a cui si aggiunge la cassa di previdenza e l’iva per un totale di 345 mila Euro - afferma Luca Trabucco, assessore all’urbanistica - Hanno partecipato tre raggruppamenti molto validi, ma ad aggiudicarsi la gara è stato lo studio Vezzosi che oltretutto ha presentato un ribasso del 24% - prosegue Trabucco - Abbiamo già sottoscritto il contratto e quello che speriamo ci consentirà intorno agli inizi di novembre di completare l’avvio del procedimento, secondo la nuova normativa sul governo del territorio per proseguire con la realizzazione delle varianti urbanistiche funzionali alle attività produttive, artigianali e commerciali. La volontà dell’Amministrazione resta tuttavia quella di accelerare i tempi, contraendo quelli tecnici, in modo da poter dare una risposta celere a tutti i nostri cittadini e alle imprese del nostro territorio che attendono con molte aspettative questo piano - e conclude - Al centro del piano, oltre alla Bretella, particolare importanza avranno la rigenerazione del
contesto urbano, nella fattispecie nel capoluogo, in linea con quanto previsto dalla normativa regionale, e la sostenibilità attraverso la realizzazione di nuovi parchi e la creazione di percorsi per la mobilità alternativa. Oltre a rendere più funzionale e efficiente il nostro territorio, l’obiettivo è anche quello di rendere più godibile l’ambiente che ci circonda”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Coronavirus oggi in Toscana: quasi 1.200 nuovi casi e 47 morti

  • In aula insieme ad Angelo. La storia di una classe tornata sui banchi per non lasciare solo l'amico

  • Pier Luigi Rossi e la moglie guariti dal Covid: "Alimentazione fondamentale per superare la malattia"

  • Spostamenti, la nuova ordinanza in Toscana. Cosa si potrà fare

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento