menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
TERRANUOVA B.NI: P.ZZA DELLA REPUBBLICA

TERRANUOVA B.NI: P.ZZA DELLA REPUBBLICA

Terranuova, il Comune intesta un parco a Louis Braille

Nella Giornata Nazionale del Braille il Comune di Terranuova intitola il parco pubblico di via Guido Rossa all’inventore della scrittura tattile per non vedenti. “Abbiamo deciso di dedicare questo parco a Braille – dice il sindaco, Sergio Chienni...

Nella Giornata Nazionale del Braille il Comune di Terranuova intitola il parco pubblico di via Guido Rossa all'inventore della scrittura tattile per non vedenti. "Abbiamo deciso di dedicare questo parco a Braille - dice il sindaco, Sergio Chienni, accogliendo la richiesta di molti cittadini terranuovesi che proponevano un riconoscimento pubblico per colui che ha contribuito a migliorare la qualità della vita delle persone non vedenti".

"Da oggi- ha aggiunto il primo cittadino - tutti coloro che passeranno da qui, bambini, ragazzi, genitori, nonni, si soffermeranno sulla targa e leggendo il nome di Louis Braille potranno riflettere sull'enorme contributo che ha dato ai non vedenti con la sua invenzione rivoluzionaria. Un piccolo gesto dal grande valore, importante per ciascuno di noi". Il 21 febbraio è la Decima Giornata Nazionale del Braille, che celebra un evento istituito dalla Legge 126/07, con la quale il Parlamento italiano ha suggellato un atto di alto valore etico, sociale e culturale, dedicato al sistema di lettura e scrittura in rilievo, ideato dal francese Louis Braille, che consente anche ai non vedenti di leggere, scrivere, comunicare e fissare il proprio pensiero, oltreché di studiare, lavorare e integrarsi nel contesto sociale di appartenenza. La data del 21 febbraio, tra l'altro, non è stata scelta a caso: essa coincide infatti anche con la Giornata Internazionale della Lingua Madre, istituita nel 1999 dall'Unesco e riconosciuta dall'ONU nel 2007, per promuovere la diversità linguistica e culturale e il multilinguismo.

"L'intitolazione di oggi - ha detto il sindaco - è anche l'occasione per ringraziare i ragazzi che, nell'ambito del progetto di socio-riabilitazione, lavorano per la manutenzione di questo parco. Un sentito grazie anche alla famiglia di Giovanni Gori Nocentini, recentemente scomparso, che ha fortemente desiderato e sostenuto questa iniziativa".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Calcio

    Triestina-Arezzo. Le pagelle di Giorgio Ciofini

  • Scuola

    "Social ma non per gioco" i corsi per gli studenti di Foiano

  • Cucina

    I quaresimali: un peccato di gola concesso anche alle monache

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento