menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Commovente cerimonia in memoria del generale Coralli

Ieri mattina la commemorazione presso il cimitero di Terranuova Bracciolini

Ieri mattina presso il cimitero Comunale di Terranuova Bracciolini si è svolta una commovente celebrazione in onore del Generale Felice Coralli promossa dall'Istituto del  Nastro Azzurro,dall'Associazione Nazionale Bersaglieri e dall'Associazione Combattenti e Reduci,in collaborazione con l'amministrazione Comunale di Terranuova Bracciolini.

Il generale di Divisione Felice Coralli  fu mutilato di guerra con cinque ferite, decorato di tre medaglie d’argento e una di bronzo al Valor Militare, una promozione per meriti di guerra, due croci al merito di guerra, partecipò alla guerra Italo-Turca, ed alla grande guerra,per il suo valore fu nominato Senatore del Regno d’Italia.

Il generale Coralli alla testa di due battaglioni bersaglieri sbarcò il 3 novembre 1918 a Trieste  ed il presidente dell'Istituto del Nastro Azzurro Stefano Mangiavacchi ha letto alcuni brani del diario del generale riguardante l'arrivo degli Italiani  a Trieste liberata, Coralli scriveva  :

"Sentivo in me qualche cosa di sovrumano, di divino, mi pareva che, inquadrati nei miei battaglioni piumati, marciassero i Martiri dei Risorgimento, i Morti della Grande Guerra. In testa a tutti, raggiante di luce e di splendore, Oberdan. Ci portammo sul luogo del supplizio, presentammo le armi e deponemmo fiori, tutti i fiori che i triestini ci diedero al nostro passaggio. La marcia trionfale aveva raggiunto la meta il sogno si era avverato, Trieste era nostra."

 La cerimonia si è svolta alla presenza del sindaco di Terranuova Bracciolini Sergio Chienni, della presidente dell'amministrazione provinciale Silvia Chiassai Martini, del presidente regionale dell'Anb  Alfio Coppi, dei nipoti del generale Coralli, dei rappresentanti dell'Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza e dei labari delle associazioni combattentistiche e d'arma.

Dopo la deposizione della corona di alloro con le note dell'inno del Piave e del silenzio,  Don Enrico Parroco di Terranuova B.ni ha benedetto la tomba e recitato una Preghiera in ricordo di tutti i caduti,si sono succeduti gli interventi commemorativi del sindaco, del presidente della Provincia, di Filippo Coralli nipote del generale e del presidente Regionale ANB, la cerimonia si è concluso con l'inno nazionale cantato da tutti i presenti.

Una cerimonia sobria e partecipata finalizzata a mantenere viva la memoria di personaggi storici del nostro territorio che si sono distinti per valore e sacrificio. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Gossip Style

    Finita la relazione, l'anello con diamante va restituito?

  • Casentino

    Gelo primaverile: falò accesi per salvare i vigneti

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento