Lunedì, 14 Giugno 2021
Attualità

Tassa sui passi carrabili, la provincia risponde: "E' un obbligo di carattere nazionale"

Silvia Chiassai Martini: "la Provincia ha applicato uno sconto del 50% dal canone imposto dal Governo"

“La tassa sui passi carrabili non è stata introdotta dalla Provincia di Arezzo, ma bensì da un obbligo normativo del Governo nel 2019 e poi confermata con il Decreto Milleproroghe 2020." Così la presidente dell'amministrazione provinciale Silvia Chiassai Martini risponde dopo le rimostranze di alcuni giorni fa da parte di un cittadino che ha un passo carrabile lungo la Sr71.

"La Provincia - spiega ancora la presidente - si è limitata ad applicare un’imposizione di legge, decidendo tra l’altro per  volontà della Presidente, di provvedere  allo sconto massimo possibile per tutelare i cittadini. Le norme governative prevedono un canone unico relativamente ai passi carrabili di €. 30,00 a metro lineare e a metro quadro; a seguito di ciò la Provincia ha recepito tale obbligo con la redazione di un nuovo regolamento approvato dal consiglio provinciale lo scorso 12 febbraio. Pertanto ho ritenuto doveroso effettuare il massimo sconto possibile della tariffa (- 50%) portandola a €. 15,00 al mq. Quindi se l’aumento c’ è stato non è certo da imputare alla Provincia ma al legislatore, proprio perché fino ad adesso la tassa è sempre stata mantenuta molto bassa anche rispetto ad altre province”

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tassa sui passi carrabili, la provincia risponde: "E' un obbligo di carattere nazionale"

ArezzoNotizie è in caricamento