Tari: scadenza prima rata e ravvedimento operoso per ritardato pagamento

Allo Sportello Unico i contribuenti potranno trovare assistenza per l’effettuazione del ravvedimento

È in vista la scadenza della prima rata della Tari, prevista per giovedì 15 ottobre. Si tratta di una data da quest’anno perentoria dopo di che il contribuente ritardatario è tenuto al pagamento tramite il cosiddetto “ravvedimento operoso”, versando il tributo maggiorato degli interessi legali e di una sanzione commisurata al ritardo. 

A tal fine l’ufficio tributi comunica che sul sito del Comune di Arezzo, all’indirizzo https://elencoservizi.comune.arezzo.it/CalcolatriceTARI/ è disponibile una semplice calcolatrice che consente il ricalcolo di quanto dovuto e la stampa del modello F24 per effettuare il versamento dopo la scadenza del 15 ottobre. Inoltre, allo Sportello Unico i contribuenti potranno trovare assistenza per l’effettuazione del ravvedimento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • Pier Luigi Rossi e la moglie guariti dal Covid: "Alimentazione fondamentale per superare la malattia"

  • Coronavirus, sono 2.207 i nuovi casi in Toscana. 48 i decessi: quattro sono aretini

  • Coronavirus: 1.892 nuovi casi e 44 decessi. I dati della Regione Toscana

  • Coronavirus, calo dei casi in Toscana: oggi 962 positivi

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento