Studenti “ciceroni”: a palazzo comunale nelle mattinate Fai

Durerà fino a sabato 21 novembre il progetto “Mattinate Fai per le scuole: una visita a misura di studente” patrocinato dal Comune di Arezzo e che apre il palazzo comunale a studenti ciceroni e a scolaresche in visita. I numeri: le guide sono 21...

 

Durerà fino a sabato 21 novembre il progetto “Mattinate Fai per le scuole: una visita a misura di studente” patrocinato dal Comune di Arezzo e che apre il palazzo comunale a studenti ciceroni e a scolaresche in visita. I numeri: le guide sono 21 studenti della terza D del liceo classico e 10 del liceo psico-pedagogico che accompagneranno in uno specifico percorso culturale con al centro la quadreria; 24 invece sono le classi delle scuole elementari, medie e superiori che visiteranno palazzo comunale grazie a questo progetto. Si tratta di circa 600 studenti.

“I ragazzi – ha sottolineato l’assessore alle politiche giovanili e scuola Lucia Tanti – non svolgono soltanto una funzione storico-culturale ma adempiono a una funzione civica. Aprire le porte di palazzo comunale per noi è un dovere, per i cittadini è un diritto. Ci auguriamo che questa esperienza di contaminazione fra giovani si trasferisca nelle famiglie e che i ragazzi che in questi giorni fanno da ciceroni ai loro pari, lo diventino con i genitori in una spirale virtuosa di cittadinanza attiva”.

Ilaria Marvelli, responsabile Fai di Arezzo, ha ricordato come il progetto sia stato concepito dal Fai a livello nazionale e che ad Arezzo sia al suo terzo anno, sempre con il coinvolgimento di un bene culturale o paesaggistico del territorio. La preside del liceo classico Mariella Ristori: “per gli studenti, quella di divulgatori per i loro coetanei è un’esperienza importante mentre dal punto di vista dell’istituto scolastico questa diventa anche un progetto di alternanza scuola-lavoro, novità prevista dalla riforma Renzi”.

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento