Attualità SS3bis

Strada 3bis, Ceccarelli: "Regione mai dato fondi, ma chiese ad Anas interventi di adeguamento"

L'assessore regionale Vincenzo Ceccarelli commenta la notizia dell'esposto presentato alla procura di Arezzo da un consigliere comunale umbro a proposito dello stato di abbandono di quella strada, oggi di competenza del Comune di Pieve Santo Stefano

"La Regione non ha mai stanziato soldi per la strada 3 bis Tiberina, perché non è mai stata di competenza regionale", così l'assessore regionale Vincenzo Ceccarelli commenta la notizia dell'esposto presentato alla procura di Arezzo da un consigliere comunale umbro a proposito dello stato di abbandono di quella strada, oggi di competenza del Comune di Pieve Santo Stefano, che sarebbe stata l'unica valida alternativa alla chiusura del tratto di E45 che va da Valsavignone a Canili. 

Ma in che condizioni si trova la medesima strada nel lato dell'Emilia Romagna? Percorribile e con una manutenzione che ne permette l'utilizzo, come ha ribadito ieri in conferenza stampa il presidente della Regione Emilia Romagna Bonaccini. Nel versante romagnolo la competenza della strada è rimasta alla Provincia. Nessuna diatriba tra enti e fondi che sono arrivati regolarmente senza impasse hanno permesso che la strada continuasse ad essere fruibile. 

"Nel versante aretino invece le cose sono andate diversamente - racconta Ceccarelli - perché quella strada che doveva essere di competenza della Provincia, per una serie di questioni tecniche, non fu presa in carico e in automatico passò al Comune di Pieve Santo Stefano. Questo ha causato una serie di problematiche che hanno portato dapprima ad una diatriba tra Comune e Anas e poi alla difficoltà di poter far arrivare i soldi stanziati dal ministero". 

La Regione nel 2013, quando fu paventata l'ipotesi di trasformare in un corridoio autostradale (quindi a pagamento) la E45,  aveva chiesto ufficialmente nel parere al Cipeche ‘nella fase della progettazione definitiva, fossero inseriti gli intereventi per l'adeguamento della viabilità alternativa fino a Pieve Santi Stefano, con la previsione di adeguate risorse'. Ma nulla da quel momento è cambiato. E quella strada giorno dopo giorno subisce i segni dell'abbandono. Tanto da essere chiusa al traffico e pericolosa per chi si avventura. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strada 3bis, Ceccarelli: "Regione mai dato fondi, ma chiese ad Anas interventi di adeguamento"

ArezzoNotizie è in caricamento