Tra storia e gastronomia, in undici ristoranti della città le ricette tipiche dai fegatelli alla zuppa etrusca

Da oggi a domenica 8 dicembre i ristoratori che aderiscono all'iniziativa produrranno piatti tipici che richiamano le tradizioni della nostra terra

Il popolo di Arezzo ha lasciato il segno gastronomico attraverso i secoli sulla sua storia.

Ogni epoca nella storia della città e della campagna ha creato ricette gastronomiche, alcune giunte a noi, altre sono state dimenticate.

Il Magistrato di Fraternita ha attivato un’iniziativa finalizzata alla valorizzazione dei prodotti tipici e delle ricette della cucina aretina, inserite nella cornice storica del popolo di Arezzo.

Sabato 30 novembre alle 16.30 si svolgerà una conferenza “Gastronomia e Storia in Arezzo“, con ingresso libero, nel Palazzo della Fraternita dei Laici in Piazza Grande.

Relatori della conferenza saranno:
- il Primo Rettore della Fraternita dei Laici, Pier Luigi Rossi che presenterà il cammino storico compiuto dalla gente aretina, tra città e campagna;
- Luigi Armandi autore del libro “All’origine del gusto – Vicende delle cucina aretina”.

In questa ricerca storica e gastronomica aretina sono coinvolti 11 ristoranti cittadini, che produrranno nei loro locali ricette tipiche tra storia e gastronomia nel periodo 30 novembre – 8 dicembre.

Questi i ristoranti e le ricette proposte:
- Antica Osteria L’Agania (i grifi di Michelangelo)
- Aliciati (tortelli di anatra con crema di patate arrosto al finocchietto selvatico)
- Essenza di Dario e Anna (filetto di maiale con riduzione di melograno e schiuma di castagne)
- I 3 Bicchieri (tagliolini al tartufo della Valtiberina)
- Osteria dei Mercanti (pappardelle di grano verna al sugo d’ocio)
- Lancia d’Oro (fegatelli con finocchio selvatico su pane all’avena)
- La Vigna (zuppa etrusca con pane, uova e porcini)
- Logge Vasari (zuppa etrusca di fagioli e ceci con farro e orzo con erbe selvatiche)
- Mariano (fegatelli all’aretina con finocchietto di alloro)
- Gli Ostinati (lombatina di cinghiale con cipolla sotto la cenere e mirtilli)
- Tortello Divino (tortelli di patate al ragu’ bianco)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Questa iniziativa apre un calendario per la valorizzazione dei prodotti aretini ed è inserita nell’evento “Calici d’Arte” che si svolgerà all’interno del Palazzo di Fraternita con esposizione e degustazione dei migliori vini di Arezzo accanto alle opere d’arte custodite nello stesso Palazzo, nei giorni 7 e 8 dicembre dalle 16 alle 21.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' ballottaggio. Sondaggi, conferme e rimonte: la cronaca della giornata

  • Regionali, euforia nel centrosinistra. Giani: "Dedico la vittoria a mia moglie". Exit Poll Tg1: Ghinelli tra il 46,5 e il 50,5%

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Regionali 2020: tutti i nomi dei candidati al consiglio toscano. 102 aretini in corsa

  • Elezioni regionali 2020: i risultati di Arezzo. Susanna Ceccardi la più votata del comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento