rotate-mobile
Attualità

Stop alle sterilizzazioni dei gatti, Oipa: "Colonie senza controlli sanitari e con scarso cibo, siamo preoccupati"

L'associazione chiede spiegazioni sull'ordinanza emessa dal Comune di Arezzo che ha provocato grande preoccupazione sui responsabili delle colonie feline e sui volontari dell'associazione di protezione degli animali

L'Oipa, organizzazione internazionale protezione animali, di Arezzo chiede alle istituzioni urgenti chiarimenti in merito all'ordinanza di divieto di cattura e sterilizzazione dei gatti delle colonie feline di proprietà e competenza del Comune di Arezzo, vista la già precaria situazione igienico sanitaria e il sovraffollamento delle colonie stesse.

L'ordinanza a cui si fa riferimento è l'ultima in ordine di tempo firmata dal sindaco Ghinelli dopo una riunione con i veterinari della Asl, in seguito al primo caso al mondo di lyssavirus in un felino. Caso che si è verificato nella città di Arezzo e che ha provocato una serie di controlli su cani, gatti e pipistrelli (la specie dove era stato riscontrato per la prima volta nel Caucaso).

Oipa aggiunge:  "I volontari dell'associazione sono infatti stati ripetutamente contattati dai responsabili di colonia, preoccupati per la mancanza di controlli sanitari, per la scarsità di approvvigionamento di cibo, per il mancato contenimento del numero degli esemplari a causa di un servizio di sterilizzazione molto lento e per la presenza di numerosi cuccioli affetti da varie patologie virali e parassitarie. Siamo molto allarmati per la situazione e chiediamo rapide soluzioni ai seri problemi illustrati, se possibile anche condivise con l’associazione."

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stop alle sterilizzazioni dei gatti, Oipa: "Colonie senza controlli sanitari e con scarso cibo, siamo preoccupati"

ArezzoNotizie è in caricamento