Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Stop a fumo in auto e niente sigarette elettriche per i minori. I dati aretini sul tabagismo

Vita difficile per i fumatori. Ha ottenuto il via libera da parte del Consiglio dei ministri il decreto riguardante le nuove norme “antifumo”. Niente sigarette accese in auto, stop ai pacchetti da 10 e alle mini-confezioni di tabacco...

Vita difficile per i fumatori. Ha ottenuto il via libera da parte del Consiglio dei ministri il decreto riguardante le nuove norme “antifumo”.

Niente sigarette accese in auto, stop ai pacchetti da 10 e alle mini-confezioni di tabacco, regolamentazione delle sigarette elettroniche con divieto di vendita ai minori. Questi alcuni dei contenuti del documento sponsorizzato dal ministro alla salute Beatrice Lorenzin e che si allinea alle direttive dell’Unione Europea.

Giro di chiave dunque nella lotta al fumo e normative più severe anche per i negozi di tabacchi. Tra i divieti previsti e che entreranno in vigore entro Natale, c’è la vendita ai minori di sigarette elettroniche e contenitori di liquido di ricarica con presenza di nicotina e prodotti di nuova generazione; divieto di fumo in autoveicoli in presenza di minori e donne in gravidanza; divieto di fumo nelle pertinenze esterne degli ospedali, degli Irccs, dei singoli reparti pediatrici, ginecologici, di ostetricia e neonatologia.

Normative più rigide e messaggi più espliciti anche sui pacchetti di sigarette che dovranno riportare avvertenze combinate (immagini e testo) relative alla salute e che devono coprire il 65% della superficie.

Una normativa che cade proprio in concomitanza con l’avvio ad Arezzo di nuovi corsi antifumo messi in campo direttamente dalla Asl 8.

Nei primi dieci mesi dello scorso anno infatti, gli accessi al Ser.T hanno visto un totale di 82 tabagisti in carico e ben 46 nuovi ingressi.

Per queste ragioni a fine settembre, ha preso il via il corso presso la Casa della Salute di Castiglion Fiorentino. Per iscriversi o avere ulteriori informazioni contattare il numero 0575 639941-46, reperibile tutti i giorni non festivi dalle ore 8,00 alle ore 13,30. Altrimenti si possono ottenere le informazioni necessarie rivolgendosi direttamente al Ser.T, presso la Casa della Salute a Castiglion Fiorentino in via Madonna del Rivaio 87.

In aggiunta, il 14 ottobre avrà inizio quello promosso dal SerT della Zona Valdarno. In questo caso, gli incontri si terranno presso l'auditorium dell'Ospedale S. Maria alla Gruccia alle ore 17.30. Per informazioni ed iscrizioni al Corso telefonare tutti i giorni dal Lunedì al Sabato al 055 9106732 e chiedere della dottoressa Picchioni Francesca.

Infine pronto anche un corso in Casentino che inizierà il 22 ottobre. La durata del Corso (gratuito per i dipendenti Asl) è di due mesi e si basa su 2 incontri settimanali (lunedì e giovedì), che si terranno nella sede del Ser.T in via Turati, presso l’ospedale di Bibbiena, dalle ore 17,30 alle 19,00. Chi è interessato può chiamare la dottoressa Serenella Sassoli al numero 0575/568220 (tutti i giorni feriali dalle ore 08,00 alle ore 13,00) e fissare la prima visita che è gratuita.

Si parla di

Video popolari

Stop a fumo in auto e niente sigarette elettriche per i minori. I dati aretini sul tabagismo

ArezzoNotizie è in caricamento