menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ferdinando III di Lorena, verso la conclusione del restauro: recuperata anche la lancia

La tecnica dei restauratori incaricati dall’amministrazione comunale consiste nell’applicazione di un arpese metallico uncinato, ovviamente a scomparsa, per garantire il collegamento tra gli elementi in pietra, pugno e arma, la loro opportuna stabilità e che questa parte di monumento non si comprometta di nuovo

E dopo il braccio torna anche la lancia. Il monumento del granduca Ferdinando III di Lorena, la statua realizzata dallo scultore Stefano Ricci, eretta in Piazza Grande il 13 aprile 1822 e dal 1932 collocata in cima a Piaggia di Murello, recupera la sua integrità. E la città ritrova una delle sue vedute e opere d’arte più prestigiose.

Nel gennaio 2017, una micidiale escursione termica notturna aveva fatto effetto prima sulla lancia, accorciandola, e conseguentemente sull’arto di marmo. Da allora, il povero Ferdinando risultava “amputato e disarmato”. 

La tecnica dei restauratori incaricati dall’amministrazione comunale consiste nell’applicazione di un arpese metallico uncinato, ovviamente a scomparsa, per garantire il collegamento tra gli elementi in pietra, pugno e arma, la loro opportuna stabilità e che questa parte di monumento non si comprometta di nuovo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Gossip Style

    La nuova frontiera social: postare foto senza trucco

  • social

    Zecchino d’Oro: aperti i casting online per la Toscana

  • Gossip Style

    Estate 2021, la moda delle perline colorate

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento