Attualità

Sport: formare per includere. Un corso dedicato ai docenti

Formare gli insegnanti per diffondere la pratica sportiva degli studenti con disabilità. E permettere, quindi, la loro partecipazione agli eventi sportivi che interessano le scuole. Presso l’Ufficio Scolastico Territoriale di Arezzo si sta...

formazione sport 2

Formare gli insegnanti per diffondere la pratica sportiva degli studenti con disabilità. E permettere, quindi, la loro partecipazione agli eventi sportivi che interessano le scuole. Presso l'Ufficio Scolastico Territoriale di Arezzo si sta costituendo un gruppo di docenti proprio la finalità di facilitare, promuovere e realizzare percorsi d'inclusione.

Il "Percorso formativo sulla progettazione sperimentale di contesti ed eventi inclusivi" vede come partner del MIUR, la Provincia di Arezzo, il Comune di Arezzo, il CONI, il CIP, l'ITIS "G. Galilei", il CTS di Arezzo, lo staff regionale e provinciale di Special Olympics Italia, l'Asd All Stars Arezzo Onlus, ESTRA e COINGAS.

Oggi, nell'aula magna dell'ITIS Galilei di Arezzo si è svolto il primo corso di formazione in vista di nuovi percorsi inclusivi anche in relazione ai Campionati Studenteschi. La giornata è stata aperta da Roberto Curtolo (Dirigente Ufficio Scolastico di Arezzo), Fabio Frangipani (Estra), Tiziana Giovenali e Antonella Bianchi (UST Arezzo) e Barbara Falcone (CTS). Le sessioni formative sono state coordinate da Paolo Lucattini (Special Olympics Italia) e Claudia Del Tongo (All Stars Arezzo Onlus).

I saluti delle istituzioni sono stati portati dalla vice Presidente della Provincia, Eleonora Ducci e dall'assessore allo sport del Comune di Arezzo, senatrice Tiziana Nisini. Per il Coni è intervenuto il Delegato provinciale, Giorgio Cerbai.

Roberto Curtolo ha ricordato che se la scuola "è fortemente impegnata nell'inclusione di tutti i ragazzi nei processi di crescita, la pratica sportiva era rimasta sullo sfondo anche per difficoltà di tipo organizzativo e di strutture. L'iniziativa di oggi conferma la volontà di andare nella direzione di una piena inclusione che, ovviamente, non può fare a meno della pratica sportiva in un contesto che non abbia assolutamente la caratteristica della separatezza".

Fabio Frangipani ha portato il saluto di Estra e, in modo particolare il messaggio del Presidente Francesco Macrì: "Estra Sport Club rappresenta la scommessa della nostra azienda in tema di diffusione dello sport e di inclusione. La giornata di oggi evidenzia come il consolidamento delle esperienze di partecipazione degli studenti disabili alla sport deve essere supportata dalla formazione dei docenti. E questo in una logica di rete tra tutti i soggetti interessati: istituzioni, aziende, scuole, associazioni".

Altra collaborazione al progetto è quella di Coingas. Il Presidente Sergio Staderini: "La nostra adesione evidenzia l'importanza della collaborazione di tutti i soggetti, in modo particolare i Comuni. L'inclusione degli studenti con disabilità è un tema sociale che vede protagonisti anche gli enti locali. L'obiettivo è rendere lo sport, anche attraverso la formazione degli insegnanti, un veicolo fondamentale dell'inclusione sociale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sport: formare per includere. Un corso dedicato ai docenti

ArezzoNotizie è in caricamento