menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pedonalizzazione del centro storico e niente canone sul suolo pubblico. Così ripartono bar e ristoranti a Castiglion Fiorentino

Per favorire tale scelta la giunta ha introdotto anche modifiche alla viabilità e alla pedonalizzazione del centro storico oltre che all'utilizzo dei parchi, proseguendo le scelte intraprese lo scorso anno

Bar, ristoranti ed esercizi di somministrazione del Comune di Castiglion Fiorentino saranno esentati dal pagamento del canone unico per l’occupazione di spazi all’aperto fino al 31 dicembre. La novità è contenuta nella delibera della giunta comunale e agirà sul canone unico (cup) – entrato in vigore nel 2021 in sostituzione di Tosap e imposta comunale sulla pubblicità – attraverso tre misure principali: l’esenzione dal 1° luglio fino al 31 dicembre 2021 dal canone per le occupazioni temporanee effettuate dai titolari di pubblici esercizi di somministrazione di alimenti e bevande che già sono esonerati per legge fino al 30 giugno; una riduzione, in vigore anche per i prossimi anni , dell’ammontare complessivo del canone dovuto per alcune tipologie di occupazione temporanea e del canone mercatale per ambulanti, attività commerciali e artigianali. Proroga  del termine per il pagamento del canone patrimoniale di concessione relativo alle occupazioni e del canone mercatale al 31 luglio 2021 per le attività che saranno soggette al pagamento.

“Bene per queste misure economiche che vanno incontro alle nostre richieste e vedono ancora una volta l'amministrazione di Castiglion Fiorentino attenta alle problematiche delle attività commerciali del paese, tanto più in un momento così difficile” afferma Stefano Scricciolo di Confcommercio. 

“Esprimiamo grande soddisfazione per l’atto adottato oggi dalla giunta Castiglionese – commenta Lucio Gori per Confesercenti Valdichiana - in quanto le misure intraprese rientrano tra quelle auspicate dalla nostra stessa associazione nei mesi scorsi, come segno di attenzione e sostegno alle imprese del nostro territorio. Esenzione dal pagamento del canone unico e le scelte di pedonalizzazione del centro storico a nostro avviso consentiranno ai pubblici esercizi di poter lavorare in condizioni organizzative ed economiche sicuramente migliori, allo stesso sono attivate anche azioni importanti a favore del commercio ambulante che tra chiusure covid e conseguenze dello smart working e minori momenti di socializzazione attraversa una fase non facile e necessita di sostegni e rilanci promozionali".

Per favorire tale scelta la giunta ha introdotto anche modifiche alla viabilità e alla pedonalizzazione del centro storico oltre che all'utilizzo dei parchi, proseguendo le scelte intraprese lo scorso anno. Dal prossimo venerdì infatti Corso Italia risulterà pedonale, tutti i giorni, dalle 12 alle 14.30 e  dalle 19 alle 22. Il sabato e la domenica la zona pedonale sarà anticipata dalle ore 17. Dal primo maggio verranno introdotti anche gli orari estivi della Ztl.

“Quella approvata oggi, in maniera tempestiva, è la prima azione di una manovra straordinaria che vedrà il Comune di Castiglion Fiorentino investire sulla ripartenza del proprio tessuto di piccole e medie imprese, duramente colpite da una crisi iniziata ormai oltre un anno fa – commenta il vicesindaco con delega a bilancio e tributi Devis Milighetti – Con questo primo atto, a cui ne seguiranno altri che stiamo mettendo a punto, interveniamo sull’ex Tosap, attraverso un’esenzione per i pubblici esercizi che va ad integrarsi col progetto ‘Castiglion Fiorentino open space’,con il quale favoriremo l'utilizzo di spazi all'aperto di proprietà comunale”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento