menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Rinaldelli e Mandò

Rinaldelli e Mandò

Interventi e ricerche in zone impervie e montane, accordo tra 118 e soccorso alpino

Coordinamento e tempestività sono gli obiettivi ancora più perseguiti

Quando ci sono persone in difficoltà, ferite, oppure disperse, in zone impervie e delle montagne aretine servono particolari conoscenze per intervenire tempestivamente. Con l'accordo tra il dipartimento dlel'emergenza e urgenza della Asl toscana Sud Est e il soccorso alpino e spelologico, le attività di coordinamento e di intervento saranno ancora più efficaci. La firma sul protocollo è stata posta ieri  da Massimo Mandò, direttore del dipartimento e Stefano Rinaldelli, presidente regionale del Soccorso Alpino. La collaborazione, ovviamente, esisteva già ma è stata formalizzata e definita in modo istituzionale, con il Soccorso Alpino che ha donato al dipartimento le cartografie dettagliate dei sentieri montani. 

“Coordinare le attività, rendere tempestivo ed efficace l’intervento in ambiente impervio e montano – spiega Massimo Mandò – Con questi obiettivi mettiamo nero su bianco una sinergia fondamentale per un territorio difficile come il nostro. Ringrazio il Soccorso Alpino per il contributo fondamentale che garantisce ai cittadini attraverso personale altamente specializzato”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento