Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sicurezza urbana, Ghinelli: "Giro di vite sulla movida per abbattere i consumi di alcol"

Sicurezza urbana, paure reali e percezione. Dopo i fatti di Saione la tensione in città resta alta. Il sindaco Ghinelli ha preso oggi la paroila e ha annunciato misure restrittive per il consumo e la vendita di alcolici. Nell'occhio del ciclone la...

Sicurezza urbana, paure reali e percezione. Dopo i fatti di Saione la tensione in città resta alta. Il sindaco Ghinelli ha preso oggi la paroila e ha annunciato misure restrittive per il consumo e la vendita di alcolici. Nell'occhio del ciclone la movida, ma non solo. Si parla infatti di ridurre il consumo di alcol con un provvedimento che avrà la durata iniziale di un mese e che interesserà soprattutto - ma non solo - la città murata, la zona di Saione, quella di Campo di Marte e i giardini del Porcinai.

"Ricondurremo la movida della città a canoni più consoni a una civile convivenza", ha detto Ghinelli.

L'ordinanza E' un vero e proprio giro di vite quello che si prospetta. A breve, dalle 19 alle 7 non sarà possibile il consumo di alcolici sulla "pubblica via" in un'area che comprende la parte murata delle città e le zone ritenute "sensibili". E dalle 21 alle 7 non sarà possibile la vendita per asporto in pubblici esercizi (bar e locali) nei negozi di vicinato. La vendita per asporto e il divieto di somministrazione dall'1 alle 7 è esteso a tutto il territorio comunale. "Non possiamo accettare più che nei fine settimana si verifichino situazioni alle quali troppo spesso abbiamo assisito - afferma Ghinelli - di estremo degrado". L'ordinanza è già pronta: per entrare in vigore attende l'ok del prefetto. "L'amministrazione ha deciso di dare una stretta anche dalle 1 alle 7 nei pubblici esercizi che somministrano alcolici", ha puntualizzato il comandante della Polizia Municipale, Cino Augusto Cecchini. Bar e locali esporranno un cartello per informare la clientela: sanzioni in vista per coloro che non lo esporranno. Sanzioni Chi verrà trovato a bere su suolo pubblico nella fascia oraria in cui vige il divieto sarà soggetto ad una sanzione da 100 euro. Sale a 200 euro la sanzione per i pubblici esercizi che somministreranno alcolici negli orari di divieto o che venderanno alcolici da asporto. "Da qualche parte era necessario iniziare - ha commentato Ghinelli - non si può continuare ad assistere inerti a situazioni di degrado. Certo, stiamo curando il sintomo ma non la causa, di questo siamo perfettamente coscienti. Ma era necessario dare un primo segnale. La decisione è stata presa dalla giunta due settimane fa, ma dovevamo definire i confini entro il quale muoversi. Il fatto di Saione ha rinsaldato la nostra idea e ha dato una ulteriore spinta verso questo provvedimento". L'ordinanza prevede che possano essere date delle autorizzazioni per derogare al provvedimento. Anche i quartieri della Giostra del Saracino potranno avere l'autorizzazione per la settimana del quartierista.
Si parla di

Video popolari

Sicurezza urbana, Ghinelli: "Giro di vite sulla movida per abbattere i consumi di alcol"

ArezzoNotizie è in caricamento