rotate-mobile
Martedì, 30 Maggio 2023
Attualità

Sicurezza stradale, auto incidentata esposta nei giardini: la campagna choc del comune di Castiglion Fiorentino

Il sindaco Agnelli: "Non esistono solo le cosiddette ‘stragi del sabato sera’. Dalle ultime statistiche, le persone maggiormente coinvolte hanno un età compresa tra i 46 e i 55 anni. Si tratta di un fenomeno trasversale"

Un cartellone e una macchina incidentata posizionati presso piazzale Garibaldi, un luogo di transito, un parcheggio dove stazionano ogni giorno le macchine dei tanti avventori che arrivano a Castiglion Fiorentino per lavoro o per diletto. Inizia così la campagna di sensibilizzazione sulla sicurezza stradale che durerà per circa un mese che, oltre all’allestimento al Parterre, prevede una serie d’iniziative rivolte, per lo più, al mondo giovanile.  "Perché non ci siano più famiglie disperate per la morte di un congiunto" ha spiegato il sindaco Mario Agnelli questa mattina. Il progetto, fortemente voluto dall’amministrazione comunale, vede il coinvolgimento della Polizia Municipale in collaborazione con i Carabinieri di Castiglion Fiorentino. 

"Vorrei precisare che non esistono solo le cosiddette ‘stragi del sabato sera’. Dalle ultime statistiche, le persone maggiormente coinvolte hanno un età compresa tra i 46 e i 55 anni. Si tratta di un fenomeno trasversale. Questa macchina incidentata vuol far riflettere sui comportamenti che abbiamo durante la guida, ovvero l’utilizzo del telefonino o velocità elevate" ha sostenuto il comandante della Polizia Municipale, Marcellino Lunghini. Gli incidenti stradali sono complessivamente la prima causa di morte per i giovani dai 15 ai 24 anni. Oltre il 90% di tutti gli incidenti stradali potrebbe essere evitato adottando comportamenti corretti. Tutti sanno che chi guida dopo aver assunto alcol o droghe diventa un pericolo per se stesso e gli altri. "C’è bisogno di sensibilizzare i giovani di fronte a questo fenomeno anche perché, come docente, è capitato anche a me di perdere uno studente in un incidente stradale. Una campagna che scuote e che analizza il problema attraverso più iniziative” ha dichiarato Sauro Tavarnesi, Dirigente dell’Istituto d’Istruzione Superiore “Giovanni da Castiglione".

foto di gruppo  (2)-2

"Credo che sia importante perché immagini così scioccanti possano insegnare a noi giovani, neo patentati, di non esagerare" ha poi aggiunto Elisa Leonardi, studente della classe quarta del Liceo Linguistico. Dopo questa mattina la campagna di sensibilizzazione prevede, giovedì 13 aprile, presso l’aula magna dell’Istituto d’Istruzione Superiore “Giovanni da Castiglione”,  l’incontro tra gli studenti delle classi quarte e l’associazione “Lorenzo Guarnieri” di Firenze, lunedì 17 aprile, invece, sarà la volta degli studenti delle classi terze della scuola media “Dante Alighieri” presso il teatro Mario Spina che incontreranno l’associazione “Andrea Nardini” e l’Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada. Agli incontri sarà presente anche la Polizia Municipale di Castiglion Fiorentino.  Due invece le serate con l’associazione DOG (1, 15 aprile- ore 21.30) che, di fronte a Porta Fiorentina, allestirà una postazione fissa con all’interno materiale di prevenzione (pre-test) e materiale informativo su alcool e sulle azioni connesse al binomio alcool e guida. I ragazzi potranno, inoltre, sperimentare gli effetti fisici dovuti alle assunzioni di alcool attraverso l’utilizzo di occhiali di simulazione, affrontando un percorso ad ostacoli ideato dagli operatori di strada. Sarà inoltre impiegato un simulatore di guida.  “Vogliamo che questo messaggio ‘Meglio perdere un secondo per la Vita…che la vita in un secondo’ serva per evitare incidenti alcuni dei quali provocano decine e decine di vittime. Ne sanno qualcosa le famiglie che hanno vissuto questo dolore incolmabile e noi vogliamo fare qualcosa sensibilizzando tutti coloro che guidano mezzi ed hanno dei comportamenti sbagliati” ha concluso il sindaco Mario Agnelli. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza stradale, auto incidentata esposta nei giardini: la campagna choc del comune di Castiglion Fiorentino

ArezzoNotizie è in caricamento