Legalità, diritti e sicurezza nei luoghi di lavoro, nell'incontro tra l'assessore Tanti e i sindacati

Per l'assessore l'incontro con Cgil, Cisl e Uil, è stato positivo: "Arezzo si consolida città capofila di un modo nuovo di concepire i rapporti con le parti sociali"

Si è tenuto un incontro tra amministrazione comunale, rappresentata dall’assessore alle politiche sociali Lucia Tanti, e i sindacati Cgil, Cisl e Uil funzionale al rafforzamento di un percorso di collaborazione che metta al centro la legalità, i diritti dei lavoratori e la sicurezza dei luoghi di lavoro. Tutti temi fondamentali per cogliere l’obiettivo pieno della coesione sociale.

“Arezzo – ha sottolineato Lucia Tanti – si pone come città capofila anche nel modo di concepire i rapporti con le parti sociali. L’attuale amministrazione ha scelto di stare in prima linea fin dal 2015 quando il sindaco Ghinelli è stato tra i firmatari in prefettura di un protocollo specifico. Lo è stata anche a livello ‘simbolico’ partecipando con la sottoscritta alla recente manifestazione indetta dalla Ugl che ha messo al centro dell’attenzione il tema tragico delle morti sul lavoro. Lo è stata a livello pratico durante la vicenda del nuovo bando di affidamento per il servizio di refezione scolastica, quando proprio la Cgil, la Cisl e la Uil sono stati tra gli interlocutori più importanti in vista di una soluzione, poi concretizzatasi, che garantisce gli attuali livelli occupazionali e contrattuali, nel numero, nel monte ore e nella qualità complessiva del lavoro, compresi i momenti da destinare alla formazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La firma di atti formali per noi è la logica conclusione di percorsi nei quali il Comune di Arezzo si consolida come alleato sui terreni della legalità, dei diritti e della sicurezza, un punto di riferimento e un sostegno in vista del perseguimenti di questi irrinunciabili principi, con particolare attenzione alle gare di affidamento dei servizi. Arezzo ha ben chiaro che il lavoro ‘buono’ è la condizione essenziale per buoni servizi e per vere politiche di coesione sociale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Coronavirus, sei nuovi casi nell'Aretino. Contagiati 19enni di ritorno da una vacanza all'estero

  • Muore in moto a 51 anni: dramma alle porte della provincia di Arezzo. Era in viaggio col figlio

  • Miss Toscana a 17 anni, il teatro Petrarca, gli affetti. Anna Safroncik: "Vi racconto la mia Arezzo"

  • Pioggia di bonus in arrivo: sconti sulle cene al ristorante, scarpe, vestiti e arredi

  • Altri nove positivi in provincia di Arezzo: per lo più giovani e giovanissimi rientrati da Grecia, India e Romania

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento