rotate-mobile
Lunedì, 26 Febbraio 2024
Attualità

Sicurezza, Arezzo perde 10 posizioni: negativi i dati dei furti e dei delitti informatici

Dalla classifica del Sole 24 Ore arriva anche la conferma del drammatico dato della mortalità nelle strade aretine: è il peggior dato tra gli indicatori del capitolo "giustizia e sicurezza"

Il peggior dato è quello degli incidenti mortali che pone la provincia di Arezzo 98esima su 107 province italiane. È una classifica che è andata peggiorando quella che comprende tutti gli indicatori della giustizia e della sicurezza. Arezzo è passata in un anno dal 32esimo al 42esimo posto.

A certificarlo è la "Qualità dell vita" pubblicato dal Sole 24 ore e che pone il territorio aretino 45esimo nella classifica generale con una perdita di 8 posizioni rispetto al 2022. A tirare in alto i dati ci pensa l'export aretino, trainato dal settore orafo e dal prezzo del metallo prezioso, mentre il dato peggiore è sicuramente quello degli infortuni sul lavoro con mortalità o con invalidità che pone Arezzo al 104esimo posto su 107.

La giustizia e la sicurezza

Se il peggior dato è quello degli incidenti stradali mortali (una fotografia non nuova visto anche il tasso di pericolosità di alcune arterie stradali aretine) segue poi quello dei furti con destrezza dove Arezzo è 82esima, quello degli incendi (81esimo posto) e dello dei delitti informatici (78esima). Un posto in basso nella speciale graduatoria lo ricoprono anche i furti in abitazione (62), la quota di cause pendenti ultratriennalii (62) furto con strappo (60), le rapine in pubblica via (55) e il riciclaggio e impiego di denaro (50).

I dati migliori tra gli indicatori di giustizia e sicurezza sono quelli che riguardano la durata media delle cause civili (settimo posto) e quello delle estorsioni (ottavo).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza, Arezzo perde 10 posizioni: negativi i dati dei furti e dei delitti informatici

ArezzoNotizie è in caricamento