Si sposa Bruno Tommassini, pioniere delle lotte gay: "40 anni con Edoardo, oggi riconosciuti i nostri diritti"

Bruno ed Edoardo si sposano dopo 40 anni insieme. Una coppia solidissima: la scelta del sì non è certo stata ponderata per decenni, ma è potuta maturare solo all'alba dell'approvazione della legge sulle unioni civili. Si tratta del primo...

bruno-tommassini-edorardo-marziari

Bruno ed Edoardo si sposano dopo 40 anni insieme. Una coppia solidissima: la scelta del sì non è certo stata ponderata per decenni, ma è potuta maturare solo all'alba dell'approvazione della legge sulle unioni civili.

Si tratta del primo matrimonio omosessuale del piccolo comune di Marciano della Chiana, un evento di per sé fuori dall'ordinario ma che si tinge di ulteriore eccezionalità perché vede protagonista il pioniere dei diritti Lgbt in provincia di Arezzo (e non solo) Bruno Tommassini.

25-tommassini-marziariOriginario di Bettolle (Sinalunga) e trapiantato alle Vignacce, nella campagna di Marciano, Bruno, 62 anni, è un attivista dal 1978: è stato tra i fondatori dell'Arcigay nazionale a Bologna nel 1985, artefice dell'Arcigay di Firenze e di quello di Arezzo. Oltre a questo, è uno stilista di successo (oggi per Bottega Veneta) e un produttore di vino per passione e impegno civile. Perché il progetto "Prodigio Divino", portato avanti assieme al compagno Edoardo Marziari e al volto tv Fabio Canino, sostiene i diritti dei gay con parte del fatturato.

tommassini-bruno-edorardo-marziari-giovani

Oggi è il giorno del fatico sì: l'appuntamento, atteso quarant'anni, è alla Torre di Marciano della Chiana, dove alle 11,45, Bruno ed Edoardo si uniranno civilmente alla presenza del sindaco Marco Barbagli.

"Non poteva che esser lui a celebrare il matrimonio - esordisce ridendo Bruno -, d'altronde mi aveva scelto come suo assessore alla cultura, tempo fa. Un'esperienza bellissima, ma ho avuto modo di creargli vari grattacapi"

Un traguardo, quello del matrimonio, raggiunto troppo tardi?

"Ho sempre pensato che il matrimonio per gli omosessuali fosse un diritto negato. Oggi, dopo 40 anni, posso essere unito civilmente al mio compagno per legge. Finalmente, su questo versante, si dà pari dignità a tutti i cittadini".

Un successo frutto anche delle tue lotte.

"In questo giorno vorrei dedicare un pensiero a una persona speciale, un compagno di tante battaglie come Franco Grillini. So che proprio oggi si sottoporrà ad un delicato intervento. E' un amico fraterno e vorrei dedicare il mio matrimonio, una conquista come tutte le altre unioni omosessuali, a lui. Senza il suo impegno, probabilmente in Italia oggi non esisterebbero le unioni civili tra persone dello stesso sesso".

Degna chiusura con spoiler della cerimonia.

"La cerimonia sarà ristretta, dopo ci sarà un piccolo brindisi. Però tra qualche mese ci sarà una grande festa a casa mia, alle Vignacce. Il mio amico Marco Meacci me lo ricorda sempre: 'Dove c'è Bruno, c'è party'. E allora non voglio tradire la mia vocazione. Nel luglio 2017 faremo festa".

tommassini-marziari

@MattiaCialini

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Foto: In copertina Bruno (a sinistra) ed Edoardo oggi. In alto nel loro 25esimo di fidanzamento e nei primi tempi di convivenza. Qui sopra ancora Edoardo e Bruno oggi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre: ipotesi coprifuoco. Novità su scuola e bus

  • Coronavirus Toscana: oggi 866 nuovi casi, 13 i decessi. La mappa provincia per provincia

  • Coronavirus: +812 casi oggi in Toscana e due morti. I dati, provincia per provincia

  • Coronavirus, il bollettino della Asl: 64 nuovi positivi nell'Aretino. Ci sono bimbi, studenti e insegnanti

  • "In terapia intensiva anche 50enni senza patologie pregresse", così la nuova ondata del Coronavirus

  • Lo sfogo del direttore di Rianimazione: "Abbracci senza mascherina, la gente non ha capito. Mi sono stancato"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento