Attualità

"Servono sacchi a pelo da distribuire tra i poveri di Arezzo"

Tra poco sarà molto freddo nelle notti aretine e per coloro che non hanno un tetto sotto il quale dormire la situazione potrebbe farsi critica. La Fraternità Federico Bindi, che da quasi un anno gestisce il centro diurno cittadino per persone...

povertà-2

Tra poco sarà molto freddo nelle notti aretine e per coloro che non hanno un tetto sotto il quale dormire la situazione potrebbe farsi critica. La Fraternità Federico Bindi, che da quasi un anno gestisce il centro diurno cittadino per persone senza fissa dimora, lancia l'allarme: servono sacchi a pelo da distribuire a chi ne fa richiesta, in attesa dell'apertura del centro di accoglienza notturno gestito dalla Caritas.

"Alcuni sacchi a pelo - spiegano dalla fraternità - sono già arrivati, donati dai soci e volontari, amici più vicini e simpatizzanti, tra i quali anche lo stesso saccopelo di Federico Bindi, al quale è intitolata la Fraternità. Il lavoro del centro diurno in quasi un anno ha dato numeri incredibili: 6.224 ingressi complessivi, corrispondenti a oltre 200 persone (italiane e di altre nazionalità); 4.564 colazioni; 421 docce; 153 lavatrici; servizio di barberia per circa 50 persone.

Attorno alla Fraternità ruota un gran numero di volontari, a volte più "stabili" come coloro che prestano servizio al centro in turni di alcune ore, alcuni più "occasionali" come Shady Hasbun de "Le Rotte Ghiotte" e i Kabila che recentemente si sono messi a disposizione per una cena etnica di autofinanziamento, con concerto finale. Ci sono poi associazioni come Imago che sostengono l'associazione con iniziative di finanziamento e professionisti dell'Associazione "L'Ombelico" (Francesco Zarro e Daniele Scarpellini) che collaborano con il centro diurno assieme a psicologi, consulenti del lavoro, educatori che mettono il proprio tempo a disposizione degli utenti, nell'ascolto, in incontri di sostegno psicologico e di ricerca attiva del lavoro.

Ma adesso la priorità è il freddo alle porte e la Fraternità invita con forza chiunque possa farlo, cittadini o aziende e negozi, a donare un saccopelo nuovo o usato. Per informazioni e donazioni si può contattare il numero 329 1091069 (Grazia) o l'indirizzo email fraternita@federicobindi.org e fraternitafedericobindi@gmail.com".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Servono sacchi a pelo da distribuire tra i poveri di Arezzo"

ArezzoNotizie è in caricamento