menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Servizio di igiene urbana. A Gestione Ambiente il compito di tutelare il territorio di San Giovanni

L’obiettivo è garantire il rispetto del regolamento comunale per la gestione dei rifiuti e le norme nazionali in materia ambientale

A Gestione Ambientale, il cui socio unico è Aisa Impianti s.p.a, è stata affidata dal comune di San Giovanni Valdarno la gestione del servizio di igiene urbana attraverso la formazione e l’istituzione della figura degli ispettori ambientali e l’istallazione, il monitoraggio e la manutenzione di un sistema di fototrappole. L’obiettivo è garantire il rispetto del regolamento comunale per la gestione dei rifiuti e le norme nazionali in materia ambientale, a partire dal contrasto a quei comportamenti che violano il decoro urbano come l’abbandono di rifiuti ingombranti, lo scarico di rifiuti speciali e non in luoghi appartati o non idonei.

Lo ha stabilito il consiglio comunale del 31 marzo scorso, durante il quale è stato approvato anche il nuovo regolamento per la gestione integrata dei rifiuti. Il fine dell’amministrazione di San Giovanni Valdarno è aumentare la percentuale di raccolta differenziata ma anche stimolare la coscienza civica dei cittadini per il rispetto per l’ambiente.

“Gestione Ambientale è onorata di aver ricevuto dal Comune di San Giovanni tale incarico, che assume particolare rilevanza perché si accompagna ad una revisione generale del servizio di raccolta sull’intero territorio comunale- ha detto il direttore generale di Aisa Impianti s.p.a Marzio Lasagni - Un particolare ringraziamento va al sindaco Valentina Vadi, all’assessore all’ambiente Laura Ermini e all’ingegner Deborah Romei responsabile dell'ufficio ambiente per la fiducia che ripongono nella nostra società. L’ispezione ambientale sia in presenza che mediante le opportune apparecchiature, in un  momento di transizione si pone come obbligo principale quello di aiutare gli utenti a comprendere la qualità e l’efficienza del nuovo servizio, nonché i benefici che ne possono derivare in campo ambientale ed economico”.

“Sono attivi nel territorio comunale gli ispettori ambientali che individuano e sanzionano gli abbandoni e i conferimenti non adeguati, sulla base di un regolamento approvato nello scorso consiglio comunale - ha spiegato il sindaco di San Giovanni Valdarno Valentina Vadi. Sono state istallate anche foto trappole alle postazioni dei cassonetti che consentiranno agli ispettori ambientali di identificare gli autori degli abbandoni dei rifiuti. Accanto a questo, gli ispettori ambientali svolgeranno anche un’importante opera di monitoraggio delle postazioni e daranno indicazioni ai cittadini su come smaltire i rifiuti in modo corretto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento