Attualità

Servizio civile, De Robertis (Pd): “277 posti in provincia di Arezzo”

Tutte le modalità per accedere al bando utile all'attivazione del servizio civile

Una straordinaria esperienza per 3.150 i giovani toscani, quella che è partita ieri con l’apertura dei termini per presentare la domanda di accesso al servizio civile regionale. A darne notizia, la cicepresidente del consiglio regionale Lucia De Robertis.

“Nella provincia di Arezzo – spiega De Robertis – sono disponibili 277 posti, di cui 164 nel capoluogo. Per presentar domanda , utilizzando l’apposita piattaforma online, c’è tempo fino al 7 giugno”

Il servizio civile regionale è stato istituito dalla Regione nel 2006, con la legge 35, ed in questi  anni, soprattutto grazie al progetto “Giovanisì”, ha permesso a migliaia di under trenta di poter vivere dodici mesi di impegno retribuito (il contributo regionale mensile è di 433 euro) operando all’interno di progetti di enti locali, associazioni, aziende sanitarie nei più svariati settori di attività, come sanità, tutela dell’ambiente, protezione civile, istruzione, beni e attività culturali, gestione dell’immigrazione, promozione delle pari opportunità.

“Il servizio civile regionale – conclude la cicepresidente del consiglio regionale – è una grande opportunità di crescita civile per i giovani ed un importante contributo alla vita delle nostre comunità, nonché anche uno straordinario strumento di orientamento che può aiutare le ragazze ed i ragazzi ad individuare la propria strada professionale”.

Il bando

La Regione Toscana ha emanato il bando giovani per lo svolgimento del servizio civile regionale che avrà durata di 12 mesi. I giovani possono presentare domanda da oggi fino e non oltre le ore 14:00 di venerdì 7 giugno 2019

Le domande devono essere presentate solo ed esclusivamente on line accedendo al sito https://servizi.toscana.it/sis/DASC con le seguenti modalità:

  • accesso con la propria carta sanitaria elettronica – preventivamente attivata - munita di apposito PIN, tramite un lettore di smart card;
  • accesso senza carta sanitaria seguendo le istruzioni fornite sul sito medesimo. In questo caso è necessario allegare alla domanda copia fronte retro di un documento di identità in corso di validità.

Requisiti e condizioni di ammissione:

  • essere regolarmente residenti in Toscana o ivi domiciliati per motivi di studio propri o per motivi di studio o di lavoro di almeno uno dei genitori;
  • essere in età compresa fra diciotto e ventinove anni (ovvero fino al giorno antecedente il compimento del trentesimo anno);
  • essere non occupati, disoccupati, inattivi;
  • essere in possesso di idoneità fisica;
  • non aver riportato condanna penale anche non definitiva alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo.

I requisiti di partecipazione, ad eccezione del limite di età, devono essere mantenuti fino al termine del servizio.

Può presentare domanda chi sta frequentando un corso di studi di qualunque tipologia.

Non possono presentare domanda i giovani che:

  • già prestano o abbiano svolto attività di servizio civile nazionale o regionale in Toscana o in altra regione
  • abbiano avuto nell'ultimo anno e per almeno sei mesi con l’ente che realizza il progetto rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita a qualunque titolo.

Può essere presentata una sola domanda di partecipazione per un solo progetto di servizio civile; in caso di presentazione di due o più domande sul medesimo bando, il giovane viene escluso dalla partecipazione a tutti i progetti per i quali ha presentato domanda.

A questo link https://bit.ly/2H9CGfU potete trovare le istruzioni date dalla Regione Toscana per la presentazione delle domande online.

Non esitate a chiamarci per qualsiasi necessità e/o ulteriori spiegazioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Servizio civile, De Robertis (Pd): “277 posti in provincia di Arezzo”

ArezzoNotizie è in caricamento