"A scuola senza zaino" il progetto della primaria del Sodo cresce ancora

E’ il quarto anno consecutivo che il plesso scolastico del Sodo ospita un folto gruppi di studenti della Scuola Primaria sta sperimentando il progetto “A scuola senza zaino”. Grazie alla collaborazione tra Istituto Comprensivo Cortona I ed...

Scuola Sodo senza zaino 3

E’ il quarto anno consecutivo che il plesso scolastico del Sodo ospita un folto gruppi di studenti della Scuola Primaria sta sperimentando il progetto “A scuola senza zaino”.

Grazie alla collaborazione tra Istituto Comprensivo Cortona I ed Amministrazione Comunale in questi anni sono state attrezzate e ristrutturate ben cinque aule per ospitare i ragazzi nell’ambito di questo progetto.

Si tratta di un modello di una scuola diversa dove togliere lo zaino è diventato un gesto reale.

Gli studenti, infatti, sono dotati di una cartellina leggera per i compiti a casa, mentre le aule sono arredate con mobilio funzionale e dotata di una grande varietà di strumenti didattici sia tattili che digitali.

Togliere lo zaino ha anche un significato simbolico in quanto vengono realizzate pratiche e metodologie d'insegnamento innovative in relazione a tre valori:

  1. La responsabilità: gli studenti si assumono la responsabilità del proprio apprendimento.
  2. La comunità: l’apprendimento avviene nella relazione. In una classe Senza Zaino possiamo vedere alunni che stanno esercitandosi in coppia o in piccoli gruppi.
  3. L’ospitalità: non c’è la cattedra dinanzi alle file dei banchi, ma spazi divisi da mobilio: ancora una volta l’immagine rimanda ad un moderno open space.

Il primo obiettivo è rendere la scuola ospitale, il che implica non solo costruire ambienti belli ed amichevoli, ma anche accogliere le diversità, far sì che ciascuno diventi responsabile per i propri e gli altrui talenti, originalità, bisogni e in generale per il precorso di crescita e di apprendimento.

Per Cortona e gli alunni del Sodo è stata un'esperienza straordinaria abbiamo avuto ancora una volta conferma dell'entusiasmo e della professionalità degli insegnanti, dei dirigenti scolastici e tutti coloro che operano nel mondo della scuola ed anche i genitori si sono rivelati una risorsa straordinaria. Un sistema di lavoro che è, senza dubbio, modello da seguire anche in futuro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' ballottaggio. Sondaggi, conferme e rimonte: la cronaca della giornata

  • Regionali, euforia nel centrosinistra. Giani: "Dedico la vittoria a mia moglie". Exit Poll Tg1: Ghinelli tra il 46,5 e il 50,5%

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Regionali 2020: tutti i nomi dei candidati al consiglio toscano. 102 aretini in corsa

  • Elezioni regionali 2020: i risultati di Arezzo. Susanna Ceccardi la più votata del comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento