Prima elementare a rischio, Arezzo 2020 si schiera con i genitori di Quarata

"C'è bisogno di una svolta radicale: la vita delle persone conta più di tutto il resto, per questo noi siamo e saremo con i genitori di Quarata e con tutti gli abitanti delle frazioni che non vogliono divisioni tra cittadini di serie a e di serie b"

Foto d'archivio

"In tanti campi c'è chi basa le scelte sui numeri, freddi e cinici, e c'è chi mette al centro le persone, a partire dai bambini. Noi stiamo con i secondi, senza se e senza ma. Per questo l'appello dei genitori di Quarata in difesa della scuola elementare è del tutto condivisibile".  Così il comitato Arezzo 2020 interviene sulla vicenda della scuola elementare della frazione. 

Arezzo è fatta di un nucleo urbano e di tante frazioni, le quali messe insieme fanno metà della popolazione. Noi vogliamo frazioni vive e quelle vicine tra loro debbono disporre di strutture e momenti di vita fondamentali, quindi avere e condividere scuole, strutture sportive, esercizi commerciali basilari, l'ufficio postale, luoghi di aggregazione e di partecipazione alle scelte, collegamenti efficienti con i servizi di trasporto pubblici, occasioni di socialità come iniziative culturali, sagre, incontri ed altri fondamentali presidi che combattano la solitudine e avvicinino le persone. Noi vogliamo che le frazioni siano piccole comunità umane e solidali, non chiuse su se stesse, ma vitali e aperte. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Qui passa una sostanziale differenza con chi ha illuminato il centro e si è dimenticato di tutto il resto, ma anche con chi, negli apparati statali, ragiona su parametri economici e non privilegia quelli umani. C'è bisogno di una svolta radicale: la vita delle persone conta più di tutto il resto, per questo noi siamo e saremo con i genitori di Quarata e con tutti gli abitanti delle frazioni che non vogliono divisioni tra cittadini di serie a e di serie b. Centro, quartieri periferici, frazioni fanno un Comune e tutti i cittadini hanno pari dignità e necessitano di pari attenzione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuola nel caos, annullate le graduatorie dei docenti precari. Lunedì molte cattedre resteranno vuote

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • "Positivo al Covid e dimenticato in una stanza del pronto soccorso di Siena", la storia di un giovane padre aretino

  • Nomi, non tutti sono permessi: ecco quelli vietati dalla legge in Italia

  • Ubi in Intesa e filiali aretine a Bper, poi il dubbio Mps. Cosa ne sarà degli sportelli della città?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento