rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Attualità Castiglion Fiorentino

Scuola e famiglia ai tempi del Covid. Presentata la ricerca su genitori e insegnanti

Una riflessione multidisciplinare su aspetti di salute fisica, di benessere psicologico e relazionale di adulti, bambini e ragazzi

Pomeriggio ricco di contenuti quello che si è svolto a Castiglion Fiorentino presso l’auditorium Le Santucce, che ha visto la partecipazione di istituzioni e professionisti del mondo della salute confrontarsi in una tavola rotonda su "Scuola e Famiglia ai tempi del Covid". L’evento, patrocinato dal Comune e realizzato in collaborazione con l’istituto comprensivo Città di Castiglion Fiorentino, è stato organizzato per presentare i risultati della ricerca svolta da Elvira Caterino, Lilia Mayer e Elisa Menci e che ha coinvolto studenti, famiglie e insegnanti del territorio, il cui scopo è fornire una fotografia dell’esperienza di vita delle famiglie e degli insegnanti dell’istituto castiglionese durante il periodo pandemico.

“Grande soddisfazione per il lavoro svolto - dichiarano le ideatrici della ricerca, Elvira Caterino, Lilia Mayer e Elisa Menci – I risultati, seppur l’indagine è stata condotto in una comunità relativamente piccola come quella di Castiglion Fiorentino, sono in linea con altre ricerche svolte da Unicef e presentato da una delle relatrici intervenute. “Emerge quindi – concludono le 3 professioniste - l’importanza di porre in primo piano benessere familiare e benessere della scuola come fattori protettivi per adulti, ragazzi e bambini con uno sguardo al futuro per dar voce a questi ultimi e al loro diritto, troppe volte leso in questo periodo, di essere ascoltati”

Presenti all’iniziativa il sindaco Mario Agnelli l'assessore Stefania Franceschini che hanno sottolineato: "La pandemia ha colpito tutti e come istituzione ci siamo attivati per consentire ai ragazzi di poter ritrovare spazi di socializzazione con particolare attenzione per i ragazzi più fragili. Anche quest’anno saremo pronti ad  offrire attività estive extrascolastiche continuando ad intervenire laddove c’è più necessità”

Luci e ombre quelle emerse con dati allarmanti riportati circa le difficoltà che i giovanissimi hanno vissuto e stanno vivendo a causa dell’emergenza pandemica e che hanno accentuato disturbi che vedono coinvolti sempre più i giovanissimi in relazioni a disturbi d’ansia, disturbi alimentari e stati depressivi con comportamenti autolesionistici.

“La scuola ha ricevuto una grande spinta al rinnovamento con una grande innovazione anche dal punto di vista tecnico e con una grande collaborazione da parte delle famiglie.” A dirlo è Patrizia Odorici che prosegue “Importante il lavoro di accoglienza e cura che la scuola ha promosso e sta promuovendo con iniziative volte a dar voce agli studenti fortemente volute anche dal nostro dirigente Dott. Roberto Curtolo. Sono stati proposti alle nostre 52 scuole della provincia 25 progetti USL Toscana al fine di costruire una rete per il benessere dei nostri ragazzi”.

La ricerca, tradotta in articolo scientifico, sarà pubblicata nel semestrale luglio-dicembre 2022 dalla Rivista Nuovi Orizzonti, edizioni scientifiche ISFAR- Istituto Superiore Formazione Aggiornamento e Ricerca

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola e famiglia ai tempi del Covid. Presentata la ricerca su genitori e insegnanti

ArezzoNotizie è in caricamento