Attualità

Scuola e ambiente, l'Itis di Arezzo in prima fila nell'impegno sulla raccolta differenziata

Nell'ambito delle attività previste dal progetto del CEAA del Comune di Arezzo Scuole per l'ambiente si è conclusa prima delle festività del Natale l’iniziativa organizzata dall'ITIS Galileo Galileo “Un Natale differenziato”. Un’iniziativa...

ITIS decorazioni

Nell'ambito delle attività previste dal progetto del CEAA del Comune di Arezzo Scuole per l'ambiente si è conclusa prima delle festività del Natale l'iniziativa organizzata dall'ITIS Galileo Galileo "Un Natale differenziato".

Un'iniziativa organizzata dagli studenti del Gruppo Raccolta Differenziata e rivolta a tutte le classi dell'Istituto per la realizzazione di decorazioni natalizie eco-sostenibili. Una vera e propria gara per la migliore classe "Eco-addobbata" con materiali di riciclo che, una volta passate le festività natalizie, saranno smaltiti correttamente in maniera differenziata. Un esempio virtuoso di come i ragazzi vogliano essere protagonisti di un cambiamento che parte proprio da loro.

"Il problema della gestione e smaltimento dei rifiuti è un problema di valenza civica primaria per la nostra società - spiega il Preside dell'ITIS di Arezzo Alessandro Artini - Che venga discusso all'interno di una scuola come la nostra, trattandolo non solo da un punto di vista didattico, ma anche ludico, credo sia la strada maestra per il pieno coinvolgimento dei ragazzi su temi importanti come questo."

Il progetto Scuole per l'ambiente, avviato nel 2012 dal Comune di Arezzo in collaborazione con Legambiente e Sei Toscana, ha come obiettivo quello di rafforzare il Piano comunale di riduzione dei rifiuti e di estendere la raccolta differenziata nelle scuole.

Il progetto coinvolge tutte le scuole del Comune di Arezzo (dai Nidi alle Scuole Superiori) per impostare la corretta raccolta differenziata e rendere insegnanti, studenti, personale ATA e indirettamente le famiglie consapevoli della responsabilità di ognuno nel raggiungimento di risultati concreti positivi.

"Ci auguriamo che in ogni scuola possa nascere un gruppo di studenti dedicato ai temi ambientali come è successo in maniera spontanea all'ITIS, che possa sensibilizzare i compagni e promuovere progetti innovativi finalizzati alla diffusione di buone pratiche sostenibili - spiega Francesca Scarpelli, referente del progetto per Legambiente."

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola e ambiente, l'Itis di Arezzo in prima fila nell'impegno sulla raccolta differenziata

ArezzoNotizie è in caricamento