Giovedì, 29 Luglio 2021
Attualità

Scoppia la grana premio produttività in sanità. La Asl: "Pagheremo", i sindacati: "Basta, salta la trattativa"

La liquidazione del premio produttività 2016 per i dipendenti del comparto della Asl Sud-Est diventa un caso. Ieri pomeriggio l'azienda sanitaria che copre anche la provincia di Arezzo ha comunicato ai rappresentanti dei lavoratori la necessità di...

OSPEDALE-SAN-DONATO4

La liquidazione del premio produttività 2016 per i dipendenti del comparto della Asl Sud-Est diventa un caso. Ieri pomeriggio l'azienda sanitaria che copre anche la provincia di Arezzo ha comunicato ai rappresentanti dei lavoratori la necessità di rinviare il pagamento del saldo - che era stato stabilito per il mese di febbraio - per "problemi tecnici", come riferito dai sindacati. Ma la Asl aveva cercato di rassicurare, attraverso una nota, che l'erogazione delle somme dovute sarebbe arrivata il mese successivo.

la Direzione Aziendale assicura che con gli stipendi del mese di marzo verrà inserito in busta paga il saldo della produttività collettiva per l'anno 2016 a tutto il personale del Comparto

Tuttavia le Rsu hanno interrotto la trattativa. Nursind ha così replicato: "Il sospetto è che l'Azienda sanitaria stia prendendo tempo, approfittando di un periodo delicato per le Rsu, destinate a rinnovarsi nei prossimi mesi. Ma non abbiamo intenzione di restare a guardare: nelle prossime settimane potremmo valutare lo stato di agitazione aziendale".

C'è poi la dura presa di posizione della Funzione Pubblica della Cgil che ha spiegato la decisione di interrompere i tavoli di trattativa "dopo che il sindacato ha appreso dall'Azienda che l'atteso saldo produttività 2016 non verrà erogato nemmeno con lo stipendio di febbraio 2018.

In una fase in cui i lavoratori della sanità sono chiamati a sforzi maggiori legati alla mancanza di personale e a un contratto fermo a 8 anni fa, non si può chiedere di pazientare anche quando vengono disattese le aspettative salariali - spiega Marco Vitelli coordinatore di area vasta per la sanità della Funzione Pubblica della Cgil -. Per questo abbiamo ritenuto opportuno sospendere immediatamente tutti i tavoli di trattativa, ed informare lavoratori e lavoratrici dello stato di cose. A seguito dell'azione sindacale l'azienda si è impegnata, con una nota pubblica, ad erogare nel mese di marzo 2018 quanto dovuto alle lavoratrici ed ai lavoratori della Usl Sud Est Toscana. La Cgil Fp auspica un cambio di passo importante nel modo di condurre la trattativa a tutela della cittadinanza, dei lavoratori della sanità pubblica, dei servizi erogati. In assenza di tale cambiamento, il sindacato si vedrà impegnato nel mettere in campo tutte le azioni ritenute più opportune.

@MattiaCialini

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoppia la grana premio produttività in sanità. La Asl: "Pagheremo", i sindacati: "Basta, salta la trattativa"

ArezzoNotizie è in caricamento