Sciopero aziendale di Tiemme mercoledì 26 giugno

L'astensione dal lavoro è stata proclamata dall'organizzazione sindacale Faisa-Cisal per l’intera giornata del 26 giugno

L'organizzazione sindacale Faisa-Cisal ha programmato per mercoledì 26 giugno 2019 uno sciopero aziendale di 24 ore che interesserà le sedi aziendali di Tiemme Spa di Arezzo, Grosseto e Siena. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Modalità adesione
Il personale viaggiante delle aziende interessate e quello della funicolare di Certaldo si potrà astenere dal lavoro da inizio turno alle 5.30, dalle 8.30 alle ore 12.30 e dalle 15.30 a fine turno. Le corse iniziate prima dell'orario dello sciopero saranno portate regolarmente a termine. Il personale degli impianti fissi e i controllori si potranno astenere dalle 9 alle 11 e dalle 16.30 a fine turno, mentre per il personale del centralino il primo turno si potrà astenere dalle 11.30 alle 13.30, il secondo turno dalle 9.30 alle 11.30 o terminare il turno alle 16.30. Infine, il personale degli uffici potrà terminare il turno alle 12.
Per ulteriori informazioni e dettagli, la clientela può consultare il sito www.tiemmespa.it o rivolgersi ai servizi telefonici di Info Mobilità, chiamando da rete fissa l'800-922984 oppure da cellulare l'199-168182.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Toscana: oggi 866 nuovi casi, 13 i decessi. La mappa provincia per provincia

  • Nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre: ipotesi coprifuoco. Novità su scuola e bus

  • Coronavirus: +812 casi oggi in Toscana e due morti. I dati, provincia per provincia

  • Coronavirus, il bollettino della Asl: 64 nuovi positivi nell'Aretino. Ci sono bimbi, studenti e insegnanti

  • "In terapia intensiva anche 50enni senza patologie pregresse", così la nuova ondata del Coronavirus

  • Lo sfogo del direttore di Rianimazione: "Abbracci senza mascherina, la gente non ha capito. Mi sono stancato"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento