Attualità

Scelto il travertino per la terrazza di Fraternita. Tra Arezzo e Rapolano un legame secolare

In questi caldi giorni di agosto è stato prelevato il travertino che sarà utilizzato a settembre per pavimentare la terrazza del Palazzo di Fraternita dei Laici in piazza Grande. E’ stata scelta la stessa cava “Le Celle” di Rapolano, che per...

pierluigi rossi fraternita travertino

In questi caldi giorni di agosto è stato prelevato il travertino che sarà utilizzato a settembre per pavimentare la terrazza del Palazzo di Fraternita dei Laici in piazza Grande. E' stata scelta la stessa cava "Le Celle" di Rapolano, che per secoli ha fornito il travertino per la città di Arezzo, utilizzato per il sagrato della Cattedrale, per pavimento e pilastri delle Logge del Vasari, per la Fonte della Piazza Grande, per scale e terrazza antistante la Pieve.

Il Magistrato della Fraternita e il Primo Rettore Pier Luigi Rossi hanno approvato la deliberazione di pavimentare la secolare e storica terrazza del Palazzo con il travertino utilizzato nel 1780 per costruire la balaustra della stessa terrazza.

Il progetto redatto dall'architetto Daniele Talozzi è stato approvato dalla Soprintendenza ai Beni Culturali e dal sindaco di Arezzo. Il grande monoblocco di travertino sarà ridotto in lastre che potranno essere apposte dal 10 settembre per terminare i lavori di restauro e consolidamento iniziati alcuni mesi fa. Al termine verrà restituito alla città, nella sua piena bellezza estetica, uno dei luoghi simbolo della storia di Arezzo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scelto il travertino per la terrazza di Fraternita. Tra Arezzo e Rapolano un legame secolare

ArezzoNotizie è in caricamento