menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scapecchi: “presto una consulta: la ripartenza all’insegna del protagonismo giovanile”

La principale novità rispetto al passato è rappresentata dall’iniziativa parallela “Il Comune ti ascolta”, al via da martedì 11 maggio in collaborazione con InformaGiovani

Una serie di incontri con le associazioni e la concessione di contributi per progetti e attività da svolgersi nel 2021 destinati a giovani e adolescenti: è il programma presentato dall’assessore alle politiche giovanili Federico Scapecchi dedicato all’ascolto e al sostegno delle realtà giovanili del territorio.

“Quest’anno - spiega Scapecchi - non ci limitiamo a erogare fondi per le iniziative, ma poniamo le basi per un nuovo patto di collaborazione tra giovani e amministrazione comunale. Il bando, che fa parte oramai della tradizione dell’assessorato, nel 2021 prende il nome di ‘Il Comune ti coinvolge’, dispone per la prima volta di un budget di 30.000 euro e traccia una road map che scandisce l’auspicata ripartenza: 20.000 euro andranno a progetti da realizzarsi tra giugno a settembre, 10.000 euro tra ottobre e dicembre. Tutti dovranno essere legati alla creatività in ambito sportivo, artistico, musicale, educativo o formativo”.

La principale novità rispetto al passato è rappresentata dall’iniziativa parallela “Il Comune ti ascolta”, al via da martedì 11 maggio in collaborazione con InformaGiovani.

“Tra didattica a distanza, sospensione delle attività sportive, culturali e ricreative, nonché mancanza generale di occasioni d’incontro con i propri coetanei, i giovani sono stati tra i più colpiti dalle restrizioni anti-Covid. È necessario fare il punto della situazione, analizzare problemi e disagi ma anche individuare nuove opportunità di crescita e sviluppo: per questo lanciamo la costituzione di un tavolo di ascolto aperto ad associazioni giovanili, di promozione sociale e volontariato formalmente costituite il cui direttivo sia composto da giovani di età compresa fra i 18 e i 35 anni, a rappresentanti di gruppi giovanili informali in fase di costituzione, alla Consulta degli studenti, agli organismi degli istituti di istruzione superiore con sede nel comune di Arezzo e a tutti i soggetti pubblici, privati e del terzo settore con sede sempre nel Comune che hanno attivi progetti o servizi rivolti ai giovani. Un secondo tavolo, rivolto agli stessi soggetti, getterà le basi per la costituzione della Consulta dei giovani, ‘luogo’ che sarà deputato a valorizzare la partecipazione delle giovani generazioni alla vita sociale e civile, promuovendo anche occasioni di confronto con gli organi politici, e con cui recuperare i necessari spazi di socializzazione dopo la riduzione, sopra ricordata, dei contatti e delle relazioni dovuta alla pandemia. Quindi, lancio un appello: gli avvisi pubblici sono appena usciti, ne troverete gli estremi sul sito istituzionale e su quello di InformaGiovani con tutte le informazioni a riguardo. Partecipate fin da subito a questi incontri e poi alla consulta, per affermare un sano protagonismo giovanile”.

Per l’iscrizione ai tavoli di confronto “Il Comune ti ascolta” c’è tempo fino al 10 maggio mentre la scadenza per partecipare al bando “Il Comune ti coinvolge” è fissata al 24 maggio per i progetti estivi e al 15 settembre per i progetti autunnali. Gli elaborati saranno valutati da una commissione tecnica che attribuirà un punteggio sulla base di puntuali criteri. E per i beneficiari non c’è soltanto il contributo diretto ma, se richiesta, anche la concessione gratuita dei beni strumentali e dei locali comunali se funzionale alla realizzazione del progetto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento