Venerdì, 30 Luglio 2021
Attualità

Sanità, aperto lo stato di agitazione del personale del comparto ex Asl8

E’ crisi sindacale aperta all’interno della Usl Toscana Sud-Est per il personale del comparto ex Asl 8. Dopo l’allarme lanciato ieri, oggi è stato avviato lo stato di agitazione. L’atto è stato firmato ed inviato al Prefetto di Arezzo da Bruno...

pacini-bruno-cgil

E' crisi sindacale aperta all'interno della Usl Toscana Sud-Est per il personale del comparto ex Asl 8. Dopo l'allarme lanciato ieri, oggi è stato avviato lo stato di agitazione. L'atto è stato firmato ed inviato al Prefetto di Arezzo da Bruno Pacini, Luciana Lapi e Marcello Ricci, rispettivamente segretario provinciale della Funzione Pubblica di Cgil, Cisl e Uil.

"I già difficili rapporti sindacali con il commissario Desideri sono diventati impossibili - commentano Pacini, Lapi e Ricci - mentre per i lavoratori di tutti i reparti, 118 compreso, le condizioni di lavoro quotidiane sono drasticamente peggiorate. Gli ospedali aretini sono sotto organico per quanto riguarda infermieri, anestesisti e tecnici sanitari. I turni di lavoro sono molto pressanti e si assiste sempre più spesso a rientri forzati. L'accordo sindacale siglato a fine anno non è stato minimamente rispettato e la scadenza prevista del 29 febbraio per procedere con le assunzioni è come se non esistesse. Per tutti questi motivi abbiamo indetto lo stato di agitazione e adesso attendiamo la convocazione di fronte al Prefetto, per il preventivo tentativo di conciliazione, dove speriamo di capire quali siano le vere intenzioni del Commissario Enrico Desideri."

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità, aperto lo stato di agitazione del personale del comparto ex Asl8

ArezzoNotizie è in caricamento