Attualità

Saione, il questionario di cittadini e commercianti. L'ultimo studio sul quartiere nel 2008

Dopo giorni di dibattito politico e istituzionale, commercianti e residenti di Saione hanno voluto dire la loro. Sono infatti protagonisti delle vita quotidiana del quartiere e anche di quella notturna, ne respirano l'aria, l'atmosfera e quando ci...

saione

Dopo giorni di dibattito politico e istituzionale, commercianti e residenti di Saione hanno voluto dire la loro. Sono infatti protagonisti delle vita quotidiana del quartiere e anche di quella notturna, ne respirano l'aria, l'atmosfera e quando ci sono le tensioni. Di sicuro molti di loro hanno visto il quartiere cambiare sotto i loro occhi, così come si sono trasformate nel corso degli anni altre parti della città.

Un osservatorio di abitanti e commercianti è aperto anche su Facebook, dove un gruppo di cittadini ha aperto la pagina "Ascoltando Saione" per condividere informazioni e organizzare incontri. Tra le azioni messe in campo la distribuzione, on line e cartacea di un questionario che possa facilitare la comprensione delle esigenze, delle volontà e delle proposte delle persone di Saione per il loro quartiere. Alla base delle domande del questionario ci sono le tematiche messe in rilievo da Avventura Urbana 'Saione un quartiere dove incontrarsi', uno studio approfondito della zona che risale al 2008. Si trattò di un atto del percorso di partecipazione per la riqualificazione del quartiere che già metteva in luce alcuni aspetti legati al decoro, ad alcune tensioni sociali, bivacchi, chiasso di notte e una crescente micro criminalità.

"Il questionario mira a comprendere le criticità del quartiere nel 2017 e di raccogliere le voci dei residenti, commercianti e di chiunque venga spesso nella zona per generare proposte da presentare all'amministrazione. Speriamo che l'amministrazione accolga le proposte di chi vive il quartiere per attuare progetti volti a migliorare la qualità di vita." scrivono gli organizzatori.

Tanti i dati che sono stati acquisiti con il questionario e nei prossimi giorni, in un'assemblea pubblica, sarà fatto il punto sui risultati e sulle proposte da portare all'amministrazione.

Nel frattempo hanno preso parola i commercianti della zona. Un gruppo di loro si è riunito insieme al presidente di Confesercenti Mario Landini.

"Siamo preoccupati - affermano i commercianti - che lo stillicidio che la micro criminalità, con fatti pressoché quotidiani raccontati dalla cronaca, presto trasferisca nell'immaginario dei consumatori l'assioma Saione uguale bronx - per usare una espressione che tra le persone disegna un quartiere dove le regole non ci sono più ed è bene non recarvisi-. Lo vogliamo ribadire, Saione non è il Bronx. Noi non accettiamo tutto questo - proseguono - soprattutto non c'è lo possiamo permettere. Perché abbiamo investito sulle nostre attività e non possiamo permetterci che vengano danneggiate. Ma anche perché molti di noi hanno il ricordo di ciò che Saione era non molto tempo fa. Vogliamo bene a questo quartiere, sia come commercianti ma molti anche come residenti"

Sulla stessa linea di pensiero anche due storici commercianti di Saione come il macellaio Alberto Rossi e il ristoratore Luca Scoscini rappresentanti nella zona degli aderenti a confcommercio:

"Stiamo attenti a non fare terrorismo psicologico, perché ci rimette l'immagine della città e perfino l'economia. Io ho un ristorante frequentato anche dai turisti e qualcuno mi diceva di essersi un po' spaventato a leggere certe notizie in questi giorni", dice Luca Scoscini. "Un anno fa abbiamo creato una rete fra gli operatori per il Controllo di Vicinato, con la stretta collaborazione della Polizia Municipale - ha aggiunto Rossi - Che, devo dire, in questi giorni ha intensificato la sua presenza qui: gli agenti si fanno vedere, controllano, fermano persone sospette, insomma il loro passaggio funziona da deterrente per i malintenzionati. Se il loro presidio non si allenta, sono certo che la situazione rientrerà nella normalità".

Dopo la riunione del gruppo consiliare del Partito Democratico che per l'occasione nei giorni scorsi si è tenuta proprio a Saione nei locali della ex circoscrizione, lunedì sarà la volta di Forza Italia che ha organizzato un'assemblea nella sede del partito in corso Italia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Saione, il questionario di cittadini e commercianti. L'ultimo studio sul quartiere nel 2008

ArezzoNotizie è in caricamento