rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Attualità

RISULTATI SONDAGGIO | Ad Arezzo sale la percezione d'insicurezza. I giudizi su sanità e costo della vita

Ecco i risultati dell'indagine Demopolis condotta per ArezzoNotizie e le altre testate toscane di Citynews. Servizi sanitari ancora sufficienti per i più, ma c'è percezione di un peggioramento

Ecco i risultati del sondaggio sui temi della sanità, del costo della vita e della sicurezza urbana condotto dall'istituto Demopolis per ArezzoNotizie. Sono state raccolte infatti le opinioni dei cittadini di Arezzo, oltre ad altri residenti in Toscana, nel corso della settimana tra il 7 e il 14 febbraio: sono state oltre 3mila le opinioni rilasciate. Cosa emerge? Che l'inflazione pesa nell'economia familiare degli aretini, che c'è un crescente senso di insicurezza e che i servizi sanitari sono percepiti come peggiorati. Il dettaglio dei risultati del sondaggio.

Il costo della vita

Situazione economica Arezzo

Per più di 8 cittadini toscani su 10 (81% per Arezzo), l'aumento del costo della vita degli ultimi 2 anni pesa oggi in modo significativo sulla situazione economica familiare. E' questo il primo dei dati che emerge dal sondaggio online condotto da Demopolis per ArezzoNotizie e le altre testate toscane del gruppo editoriale Citynews, ovvero FirenzeToday, PisaToday e LivornoToday.

Situazione economica Toscana

"Ad incidere sul tenore di vita delle famiglie - spiega il direttore di Demopolis Pietro Vento - è soprattutto l'aumento considerevole dei prezzi della spesa alimentare: lo dichiara il 78% degli intervistati. Per 3 su 4 pesa l'incremento delle bollette di gas ed energia elettrica, per il 45% il costo dei carburanti. Il 40% cita le spese per la salute". Tra il 30 e il 40% ci sono poi svalutazione e tasse.

La questione salute

Valutazione sanità Arezzo

Un altro tema caldo affrontato dal sondaggio è quello della sanità pubblica. Il 62% promuove i servizi sanitari della propria provincia di residenza con un voto pari o superiore al 6; il 38% esprime invece una valutazione insufficiente. Si rilevano tuttavia delle significative differenze fra alcuni contesti territoriali analizzati.

Valutazione sanità ultimi 3 anni Arezzo

Il massimo della soddisfazione si registra in provincia di Pisa, con il 70% di cittadini che promuovono i servizi sanitari locali. Segue la città metropolitana di Firenze con il 67%, più indietro coi sono le province di Arezzo (53%) e Livorno (52%), con un apprezzamento che resta comunque maggioritario, sebbene di misura.

Valutazione sanità per provincia

"Dopo un biennio, caratterizzato in ampia parte dall'emergenza Covid, i cittadini toscani - afferma il direttore di Demopolis - esprimono alcune preoccupazioni per il Servizio Sanitario Nazionale, segnalando in particolar modo i tempi eccessivamente lunghi delle liste d'attesa per diagnostica, interventi, visite specialistiche. Se per 1 intervistato su 3 la qualità dei servizi sanitari è rimasta più o meno invariata rispetto al passato, il 60% dei cittadini rileva in Toscana un peggioramento complessivo rispetto a 3 anni fa.

Sitazione sanità in Toscana

Appena il 6% avverte un miglioramento. In questo contesto, secondo l'83% degli intervistati bisognerebbe investire soprattutto sulla riduzione delle liste d'attesa, nonché - come sostengono 3 su 4 intervistati - sul rafforzamento degli organici con nuove assunzioni. Maggioritaria, anche la richiesta di potenziamento della sanità territoriale (54%) e di maggiore efficienza dei Pronto Soccorso (51%)".

Come migliorare la sanità toscana

La percezione della sicurezza

Il sondaggio ha analizzato un ulteriore tema di interesse diffuso: la percezione della microcriminalità e della sicurezza urbana nelle città toscane. Oggi appena un terzo degli intervistati dichiara di sentirsi sicuro nella zona in cui risiede o lavora: si tratta di un dato in diffuso peggioramento negli ultimi mesi. Non a caso, il 53% degli intervistati percepisce diminuita la sicurezza nel proprio contesto urbano di riferimento, con un dato che nella città metropolitana di Firenze si impenna al 68%. Anche il dato aretino circa l'insicurezza percepita è alto: il 62%.

Sicurezza ad Arezzo e in Toscana

Nota informativa

Il sondaggio è stato condotto in Toscana dall'Istituto Demopolis dal 7 al 14 febbraio 2024, con metodologia cawi, su un campione stratificato di 3.208 cittadini maggiorenni, lettori delle testate toscane del gruppo editoriale Citynews. Al campione di rispondenti è stata applicata una ponderazione sulle variabili di quota in relazione al genere, alla fascia di età ed all'area di residenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

RISULTATI SONDAGGIO | Ad Arezzo sale la percezione d'insicurezza. I giudizi su sanità e costo della vita

ArezzoNotizie è in caricamento