Attualità Arezzo Nord / Via Emilia

Parco di via Emilia. L'appello dell'Asd Underground: "Riportiamo il campo da basket allo splendore degli anni '90"

L'associazione, attraverso i social, denuncia lo stato di abbandono del campo da pallacanestro presente all'interno del parco chiedendo all'amministrazione un intervento di riqualificazione

"Non sono le Favelas, ma il parco di via Emilia, ad Arezzo". Sono i membri dell'associazione sportiva amatoriale Underground ad intervenire pubblicamente ponendo l'accento sulle condizioni di abbandono in cui versa il campo da basket presente all'interno dell'area verde. L'esigenza di rappresentare le difficoltà di utilizzo di questo spazio nascono dal desiderio di renderlo fruibile in sicurezza a tutti gli appassionati dello sport tra i quali si contano anche, come specificato dall'associazione, "i giocatori della nostra squadra amatoriale, i loro figli e molti altri cittadini".

"La struttura - continuano - che era stata presentata come ristrutturata è rimessa a nuovo non solo è in uno stato di totale abbandono e fatiscenza ma può, a volte, risultare anche pericolosa perchè scivolosa e piena di buche. I riflettori, funzionanti, non vengono più accesi, senza una ragione plausibile. Un tabellone è rotto da mesi, abbiamo interpellato assessori ed uffici ambientali senza ottenere il minimo aiuto. Ogni città ha almeno un campo da pallacanestro con 4 canestri, un fondo come si deve, dove raccogliere all’aria aperta i praticanti di ogni età. Basterebbe affiancarci un chiosco che ha la responsabilità di manutenzione delle strutture. Arezzo, che ha una squadra di pallacanestro in serie C, non ha un campo come si deve in tutta la città, ed il campo storico ed emblematico di via Emilia cade a pezzi".

In considerazione di questo aspetto, i componenti di Underground Asd hanno presentato anche richieste specifiche da attuare nel breve e brevissimo tempo. "Vorremmo che i tabelloni rotti venissero sostituiti e ripristinata l’illuminazione. Successivamente sarebbe utile poter usufruire di una pavimentazione sicura, l'installazione di 4 canestri (in più) sfruttando il lato lungo del campo, apertura di un chiosco bar in loco con la responsabilità della manutenzione e che abbia anche servizi igienici. L’idea sarebbe quello di ripristinare il campo e riportarlo allo splendore che lo caratterizzava negli anni '90, ampliandone le potenzialità ed i servizi di modo da trasformarlo in un punto di riferimento per i praticanti di questo sport all’aperto. Ci siamo stupiti noi stessi di quanta attenzione, affetto e nostalgia abbia raccolto questa nostra considerazione. Ci piacerebbe molto che oltre il clamore iniziale si procedesse con un progetto sul lungo termine condiviso".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parco di via Emilia. L'appello dell'Asd Underground: "Riportiamo il campo da basket allo splendore degli anni '90"

ArezzoNotizie è in caricamento