I rievocatori di Scannagallo a Firenze alla corte di Cosimo I

Ventuno rievocatori dell'associazione della Valdichiana hanno sfilato e danzato nel capoluogo toscano per festeggiare i 500 anni dalla nascita del primo Granduca

Ventuno rievocatori di Scannagallo a Firenze per festeggiare i 500 anni dalla nascita di Cosimo I. L’associazione culturale della Valdichiana è stata coinvolta nell’organizzazione dell’evento “Cosimo e Eleonora nel Palazzo della Signoria: un giorno fausto, felice e fortunato” che ha proposto nel capoluogo regionale un pomeriggio rinascimentale volto a celebrare l’importante anniversario relativo al primo Granduca di Toscana.

Questa giornata immersa nel 1500 si è aperta con un corteo storico lungo le vie della città partito da palazzo Medici-Riccardi che ha catalizzato l’attenzione di migliaia di persone, poi si è trasferito all’interno del Salone dei Cinquecento di palazzo Vecchio per un gran ballo di corte dove si è esibito il gruppo di danze di Scannagallo in collaborazione con Semillita Atelier di Arezzo. Questo momento si è svolto in una location particolarmente suggestiva dove campeggiava il grande affresco realizzato da Vasari e dedicato proprio alla battaglia di Scannagallo in Valdichiana che ha rappresentato una tappa fondamentale per la vittoria dei fiorentini sui senesi e per la futura costituzione del Granducato.

La giornata è terminata proprio sotto a quest’opera, con una foto di gruppo che ha riunito i rievocatoti e i rappresentanti istituzionali presenti, tra cui il presidente del Consiglio Regionale Eugenio Giani che ha ribadito il valore dell’impegno di Scannagallo per tenere in vita la memoria storica rinascimentale.

In “Cosimo e Eleonora nel Palazzo della Signoria”, l’associazione con sede a Pozzo della Chiana ha giocato un ruolo cruciale grazie all’impegno del suo coordinatore degli eventi Alessio Bandini che è stato tra i promotori e gli organizzatori dell’intera iniziativa a cui erano presenti anche il sindaco di Foiano della Chiana Francesco Sonnati e il sindaco di Marciano della Chiana Marco Barbagli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Il corteo nelle vie di Firenze di fronte a migliaia di spettatori - commenta Bandini - e il gran ballo nel Salone dei Cinquecento hanno regalato grandi emozioni. All’indomani di questo bell’evento è doveroso ringraziare le amministrazioni comunali di Marciano e Foiano che, dal 2001 ad ora, hanno accompagnato e sostenuto il nostro percorso orientato a ricordare la storia della Valdichiana e della Toscana».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Toscana: oggi 866 nuovi casi, 13 i decessi. La mappa provincia per provincia

  • Nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre: ipotesi coprifuoco. Novità su scuola e bus

  • Coronavirus: +812 casi oggi in Toscana e due morti. I dati, provincia per provincia

  • Coronavirus, il bollettino della Asl: 64 nuovi positivi nell'Aretino. Ci sono bimbi, studenti e insegnanti

  • "In terapia intensiva anche 50enni senza patologie pregresse", così la nuova ondata del Coronavirus

  • Lo sfogo del direttore di Rianimazione: "Abbracci senza mascherina, la gente non ha capito. Mi sono stancato"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento