Cappella Bacci e Casa Vasari pronte alla fase 2: 10 luglio la riapertura

La conferma della data arriva dalla direzione regionale dei musei toscani. Di nuovo accessibili anche archeologico e medievale

E' previsto per il 10 luglio prossimo il ritorno in attività della cappella Bacci. Gli affreschi di Piero della Francesca, quelli che narrano le storie della vera croce, saranno nuovamente visibili alle migliaia di turisti e appassionati che ogni anno affollano la basilca di San Francesco. I siti museali aretini, così come quelli dell'intera Italia, tornano poco alla volta alla normalità. Un percorso attento e non immediato visto che ciascuna struttura, a seconda delle proprie caratteristiche e spazi, deve rimodulare gli accessi tenendo conto e applicare le direttive imposte dalla presidenza del consiglio dei ministri in materia di contenimento del Covid-19. 

Il 10 luglio dunque, salvo imprevisti, la città potrebbe tornare metaforicamente ad abbracciare i siti museali di proprietà statale. Ad accogliere nuovamente visitatori saranno anche Casa Vasari, museo archeologico e museo di arte medievale e moderna. Un importante step per il futuro della vita turistica e culturale aretina visto che, ogni anno, tali siti vengono frequentati da un consistente numero di visitatori provenienti da ogni angolo del mondo. Certo, la riapertura comporterà anche l'adempimento di regole ben precise. Tra queste ci sono quelle riguardanti il distanziamento e la presenza in contemporanea di più persone nello stesso luogo. È per questo che, ad esempio, all'interno della cappella Bacci i tuor non potranno accogliere gruppi superiori alle 12 persone. Un punto sul quale la direzione del sito è al lavoro per ideare strategie utili a ridurre i disagi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • Pier Luigi Rossi e la moglie guariti dal Covid: "Alimentazione fondamentale per superare la malattia"

  • Coronavirus, sono 2.207 i nuovi casi in Toscana. 48 i decessi: quattro sono aretini

  • Coronavirus: 1.892 nuovi casi e 44 decessi. I dati della Regione Toscana

  • Coronavirus, calo dei casi in Toscana: oggi 962 positivi

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento