rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Attualità Olmo-San Zeno

Il Rintocco pronto alla riapertura: su la saracinesca del ristorante dove il lavoro non ha barriere

Il locale è stato aperto al pubblico nel 2003 e fino a pochi anni fa è stato il luogo di lavoro di cittadini diversamente abili. Oggi la convenzione per l'utilizzo dell'immobile è stata rinnovata e il ristorante potrà riaprire al pubblico

Il Rintocco tornerà in attività. Il locale, ex scuola elementare di San Zeno, ben presto riaprirà i battenti grazie al supporto dei lavoratori speciali della cooperativa “Il Cenacolo”. Chi ha frequentato questo luogo, sia in qualità di avventore occasionale che di cliente abituale, sa molto bene che non stiamo parlando di un ristorante come tanti altri. A renderlo unico è il fatto che qui il lavoro non ha davvero barriere ma assume il significato profondo di un’esperienza di vita inclusiva e indipendente per persone con fragilità e disabilità.

Nel 2003, grazie ad un accordo col Comune di Arezzo, la struttura venne aperta al pubblico e, fino a 5-6 anni fa ha offerto possibilità di inserimento lavorativo a numerosi cittadini diversamente abili. Una realtà unica nel suo genere che ha rappresentato per l’Aretino un vero e proprio fiore all’occhiello. “La convenzione - spiega la vicesindaca nonché assessora alle politiche sociali del Comune di Arezzo, Lucia Tanti - era scaduta da qualche anno. Abbiamo lavorato per riattivarla e, finalmente, ci siamo riusciti. Da oggi Il Cenacolo potrà utilizzare la ex scuola di San Zeno come spazio dove accogliere di nuovo commensali, camerieri e cuochi”. La rinnovata convenzione con il Comune avrà una durata di sei anni trascorsi i quali potrà essere rivista e rinnovata. “L’immobile, di proprietà comunale, sarà a loro disposizione gratuitamente mentre le utenze saranno a carico della cooperativa. Da precisare anche un altro aspetto. Se verranno realizzate migliorie sull’immobile la convenzione potrà essere allungata ulteriormente. Staremo a vedere. Per il momento siamo felici di questo risultato che poterà alla riapertura dell’attività”.

Il Cenacolo, cooperativa sociale di tipo B, ha come mission l'inserimento lavorativo di persone svantaggiate e con disabilità. Costituitosi nel 1987 ha potuto contare su una stretta sinergia con l’Istituto di Riabilitazione di Agazzi, realtà con la quale nel corso degli anni sono stati impostati e realizzati progetti comuni di inserimento lavorativo di persone diversamente abili al fine di renderli non solo in grado di inserirsi lavorativamente ma anche di trovare percorso di vita indipendente al di fuori dell’istituto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Rintocco pronto alla riapertura: su la saracinesca del ristorante dove il lavoro non ha barriere

ArezzoNotizie è in caricamento