Riaperte le Casine dell’acqua con previsione di nuove installazioni

È necessario rispettare tutte le misure di sicurezza previste, dall’uso della mascherina, ai guanti e al distanziamento laddove si necessita, per la sicurezza di tutti

Da mercoledì 6 maggio le Casine dell’acqua di Badia al Pino, Pieve al Toppo, Tegoleto e Viciomaggio, dopo un’attività di sanificazione e controllo acqua, sono state riaperte.

È necessario rispettare tutte le misure di sicurezza previste, dall’uso della mascherina, ai guanti e al distanziamento laddove si necessita, per la sicurezza di tutti. Dopo questo periodo di emergenza Covid-19 che ha costretto alla loro chiusura si invitano i cittadini a riprendere la buona abitudine, tornando a fruire di tale servizio che garantisce acqua di qualità ad un costo contenuto, e una forte riduzione di consumo di plastica. Quindi un doppio beneficio ambientale ed economico. In un anno, a Civitella, in virtù dei consumi annuali storici degli anni precedenti, attraverso le Casine dell’acqua si è permesso di ridurre il consumo di migliaia di bottiglie di plastica con un risparmio economico importante. Questo porta ad un risparmio ambientale notevole perché per ogni bottiglia di plastica prodotta si stima l’utilizzo di circa 7 litri d’acqua, il consumo di 162 grammi di greggio e lo sviluppo di 100 grammi di Co2, bottiglie che poi rientrano nel processo di smaltimento dei rifiuti. Per chi ancora non usufruisce delle Casine dell’acqua si invita a farne uso e ad intraprendere questo cambio culturale. 

L'assessore all’ambiente, Andrea Tavarnesi, spiega che il servizio "ci consente di sfruttare buone pratiche di sostenibilità ambientale, dal momento che riempire bottiglie d'acqua al fontanello vuol dire risparmiare la plastica della bottiglia, lo smog dei camion che distribuiscono l'acqua e quindi produrre meno rifiuti e meno inquinamento”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“La scelta ci convince a tal punto - aggiunge il sindaco Ginetta Menchetti - che entro il 2020 andremo a completare il nostro impegno di mandato installandone altre quattro, rispettivamente nelle frazioni di Albergo, Ciggiano, Pieve a Maiano e Spoiano, offrendo così un capillare servizio che auspichiamo possa incentivare anche nuovi cittadini al loro utilizzo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • LIVE | Regionali, euforia nel centrosinistra. Giani: "Dedico la vittoria a mia moglie". Exit Poll Tg1: Ghinelli tra il 46,5 e il 50,5%

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Regionali 2020: tutti i nomi dei candidati al consiglio toscano. 102 aretini in corsa

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. I dati

  • Elezioni Arezzo, affluenza ore 23: alle comunali è del 47,26%. Regionali e referendum: i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento