Rete di solidarietà per un allevatore marchigiano: "Donato un trattore"

Un trattore rimesso a punto dall'Associazione di Volontariato O.A.S.I. è stato donato questa mattina, su segnalazione di Coldiretti, ad un agricoltore del comune di Valfornace (Macerata) colpito dal terremoto del centro Italia. CNA Fita...

donazione trattore

Un trattore rimesso a punto dall'Associazione di Volontariato O.A.S.I. è stato donato questa mattina, su segnalazione di Coldiretti, ad un agricoltore del comune di Valfornace (Macerata) colpito dal terremoto del centro Italia.

CNA Fita, l'associazione degli autotrasportatori, ha messo a disposizione un mezzo articolato per il trasporto del trattore fino alla destinazione nelle Marche.

"Si tratta di un trattore Landini perfettamente funzionante - dichiarano i volontari di O.A.S.I. - revisionato e dotato di tutti i dispositivi di sicurezza previsti dalla legge. Non solo si è provveduto alla sostituzione delle parti meccaniche usurate, ma adesso l'impianto elettrico è nuovo di zecca così come le gomme".

Maurizio Fabrizi, dell'azienda Cortonese Autotrasporti aderente a CNA Fita, al termine della conferenza stampa lo ha caricato su un bilico per trasportarlo gratuitamente fino a Valfornace, in provincia di Macerata: sarà lì a ritirarlo Pietro Astolfi, titolare di un'azienda agricola colpita dal terremoto, presente questa mattina ad Arezzo con una delegazione di Coldiretti di Camerino, per ringraziare la rete di solidarietà aretina e offrire una degustazione di prodotti tipici marchigiani.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
E' il segnale forte di un territorio che esprime solidarietà con iniziative concrete a favore di chi vive ancora pesantemente un disagio personale ed economico.

Un ringraziamento ai volontari di O.A.S.I. che hanno permesso tutto ciò: il presidente Giancarlo Ghiandai, Luigi Berneschi, Alessandro Brandi, Gianfranco Betti, Giuseppe Brenos, Franco Bennati, Luciano Ceccherini, Alfredo Cerbini, Giovanni Gambini, Aldo Pancini, Angiolo Romanelli, Odero Scaccialupi.

Il lavoro dei volontari di O.A.S.I. non si ferma certo qui: si stanno ultimando i lavori per spedire un container in Burkina Faso con un pulmino, un furgone Ducato, un motofurgone Ape, una motozzappa, uno scooter, pompe, motori, ecc.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • Regionali 2020: tutti i nomi dei candidati al consiglio toscano. 102 aretini in corsa

  • Nomi, non tutti sono permessi: ecco quelli vietati dalla legge in Italia

  • Schianto frontale e strada chiusa: 4 feriti, di cui tre ragazzi. Grave una 42enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento