Attualità

Interventi post-alluvione, Ceccarelli: “Da Sacchetti polemiche pretestuose, la Regione intanto lavora”

L’assessore a trasporti e infrastrutture Vincenzo Ceccarelli replica così alle polemiche sollevate dall’amministratore aretino sulla visita del presidente e commissario Rossi

"Se c’è qualcuno che tenta di fare campagna elettorale è proprio l’assessore Sacchetti. Prende a pretesto una riunione tecnica tra il commissario per la gestione della calamità e le strutture regionali che seguono le pratiche di ristoro dei danni provocati dall’alluvione e gli interventi di messa in sicurezza del territorio per imbastire una polemica sulla correttezza istituzionale. E intanto si dimentica di dire che la Regione Toscana ha dovuto apprendere delle richieste del comune di Arezzo attraverso la stampa, anziché in un logico e istituzionalmente corretto rapporto con il commissario, nonché presidente della Regione, e la sua struttura tecnica. Aggiungo anche che era già programmata una riunione con tutti i comuni per verificare l’ammissibilità degli interventi proposti per l’invio delle richieste al Governo”.

L’assessore a trasporti e infrastrutture Vincenzo Ceccarelli, che era presente alla riunione di mercoledì assieme alla vicepresidente del consiglio regionale Lucia De Robertis, replica così alle polemiche sollevate dall’amministratore aretino sulla visita del presidente e commissario Rossi.

Polemica del Comune. Sacchetti: "Noi non invitati alla presentazione"

“Ricordo che il presidente della Regione nella sua veste di commissario – prosegue Ceccarelli - non si occupa solo dei danni subiti dal territorio comunale di Arezzo, ma anche degli altri comuni danneggiati e che trattandosi di un incontro tecnico-operativo con le strutture regionali che si occupano degli interventi post-alluvione non era presente alcun amministratore comunale e si è svolto nella sede opportuna, ovvero la sede regionale del genio civile. Mi pare poi del tutto legittimo e anzi doveroso che il commissario possa decidere di informare i cittadini, attraverso una conferenza stampa, sullo stato delle cose. Una scelta di fronte alla quale nessun amministratore dei comuni interessati, a parte Sacchetti, si è ritenuto ‘offeso’, e questo la dice lunga sul carattere pretestuoso ed elettoralistico della polemica. Che non servirà – conclude l’assessore – a nascondere il grande impegno profuso dalla Regione Toscana per dare ai cittadini danneggiati dall’alluvione le risposte attese".
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Interventi post-alluvione, Ceccarelli: “Da Sacchetti polemiche pretestuose, la Regione intanto lavora”

ArezzoNotizie è in caricamento