menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

“Regalo sospeso”, centinaia di doni raccolti dall’associazione Progetto cittadini attivi

Parte oggi il ritiro dei regali raccolti con il progetto “Regalo sospeso” presso i locali del Comune di San Giovanni Valdarno

Centinaia di regali messi insieme grazie al progetto dell’associazione Progetto cittadini attivi che ha  raccolto l’iniziativa di alcuni negozianti sangiovannesi devolvendo i doni acquistati dalla cittadinanza alle famiglie seguite dai servizi sociali del Comune di San Giovanni Valdarno. I regali sono stati consegnanti nei locali del Comune di San Giovanni Valdarno, in via Garibaldi, e cominceranno ad essere distribuiti a partire da questo pomeriggio. Il ritiro dei pacchi è stato organizzato dai Servizi Sociali del Comune  nel rispetto delle misure anti contagio.

“Siamo orgogliosi di vedere come la comunità sangiovannese abbia risposto a questa bella iniziativa, nata da un’idea di alcuni commercianti, organizzata e promossa dall’associazione Progetto cittadini attivi. Un evidente segnale di come sia possibile costruire una sinergia tra settori diversi della comunità in grado di operare congiuntamente per il bene comune e la promozione di azioni di solidarietà – sottolineano il sindaco di San Giovanni Valdarno, Valentina Vadi e l’assessore alle politiche Sociali, Nadia Garuglieri -  Ringraziamo la cittadinanza che ha partecipato in massa a questa proposta consentendo di raccogliere centinaia di regali. Ricordiamo che il Progetto cittadini attivi, di cui siamo davvero orgogliosi per le tante attività portate avanti, è nato proprio con questa Amministrazione a seguito dell’approvazione del regolamento sui beni comuni. Fin dall’inizio del nostro mandato abbiamo, infatti, voluto mettere a disposizione  della cittadinanza uno strumento di partecipazione concreto in grado di riconoscere e incentivare le risorse comuni”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La leggenda di Matelda, la "vedova nera" dei Conti Guidi

social

L'opera in cui c'è la città di Arezzo dietro al Cristo crocifisso. E la storia della chiesa che la ospita

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento