Attualità

Referendum Sanità. Da Bibbiena l'appello: "firmate per abrogare la legge"

“Firmare a favore dell'istituzione del Referendum Abrogativo della legge regionale 28 del 2015 Disposizioni urgenti per il riordino dell’assetto istituzionale e organizzativo del servizio sanitario regionale, diventa una priorità”. E' questo...

referendum_sanità

"Firmare a favore dell'istituzione del Referendum Abrogativo della legge regionale 28 del 2015 Disposizioni urgenti per il riordino dell'assetto istituzionale e organizzativo del servizio sanitario regionale, diventa una priorità".

E' questo l'appello dell'assessore alla sanità del Comune di Bibbiena Matteo Caporali che si unisce al coro di coloro che negli ultimi mesi si sono adoperati per la campagna di sensibilizzazione e la raccolta firme per riuscire a cancellare la legge regionale sulla sanità.

"E' importante firmare perché questa legge è il primo passo per allontanare il punto nevralgico delle decisioni sulla sanita' dalla provincia e dal Casentino con la creazione di un unica Asl sud toscana (Arezzo -Siena-Grosseto); questo andrebbe a minare le fondamenta stesse del nostro presidio ospedaliero di Bibbiena. Bloccare sul nascere questa sciagurata riforma della sanita' toscana, è essenziale per sostenere la nostra battaglia per la permanenza di un presidio ospedaliero sul territorio".

Con questo l'amministrazione invita i cittadini di Bibbiena a recarsi a firmare i moduli presenti presso l'ufficio elettorale del Comune stesso. I termini di scadenza della raccolta di firme sono fissati per il 31 Ottobre 2015.

Il tema del Referendum Abrogativo della legge regionale 28 del 2015, è stato affrontato anche in sede di Consiglio nella seduta del 30 settembre scorso proposto dalla Lista Civica di Maggioranza e sostenuto all'unanimità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Referendum Sanità. Da Bibbiena l'appello: "firmate per abrogare la legge"

ArezzoNotizie è in caricamento