Rca auto e revisioni scadute: controlli con le telecamere Ztl. Municipale: "4 aretini su 100 non sono in regola"

Non solo controlleranno gli accessi nella Ztl ma scoveranno anche chi non è in regola con il pagamento dell’assicurazione e le revisioni. Gli occhi delle 16 telecamere presenti nei varchi del centro storico di Arezzo, da oggi non saranno più...

 

Non solo controlleranno gli accessi nella Ztl ma scoveranno anche chi non è in regola con il pagamento dell’assicurazione e le revisioni.

Gli occhi delle 16 telecamere presenti nei varchi del centro storico di Arezzo, da oggi non saranno più utilizzati solo per controllare il flusso di traffico in entrata e in uscita dalla città antica ma, permetteranno di dare un volto a tutti quei “furbetti” che tentano di eludere gli oneri assicurativi. In conformità con quanto previsto dal decreto convertito in legge il 18 ottobre 2015, autovelox, tutor, telepass e telecamere Ztl saranno utilizzate anche per questi controlli specifici.

Regola alla quale dovranno sottostare tutti gli automobilisti, compresi ovviamente quelli aretini.

Una misura che non ha tardato ad incontrare il plauso delle agenzie di assicurazione che hanno salutato l’entrata in vigore della normativa come “un duro e necessario colpo alla contraffazione dei documenti rca auto”. conferenza_municipale_comune (2) “Le telecamere a presidio – ha dichiarato Alessandro Ghinelli – come noto, registrano le targhe di chi attraversa i varchi. Questo permette di elevare contravvenzioni ai danni di chi non ha il regolare contrassegno. Da lunedì 18 gennaio faremo qualcosa di più: controlleremo se quella targa corrisponda o meno a un veicolo in regola con l'assicurazione obbligatoria e la regolarità delle revisioni. È una misura presa non a fini vessatori ma per riportare, inesorabilmente, i cittadini verso la legalità”.

Nei mesi passati, gli agenti della polizia municipale di Arezzo hanno testato il nuovo sistema di controllo direttamente sulle auto in transito da e per il centro storico.

E’ emerso che quattro automobili su 100 viaggiano senza una copertura assicurativa valida o con la revisione scaduta. Marcellino Lunghini Marcellino Lunghini “La nuova norma circa la non obbligatorietà del contrassegno rca auto esposto – hanno sottolineato Marcellino Lunghini e Aldo Poponcini della Municipale - potrebbe portare dei problemi. I dati nazionali ci dicono che il 10% dei veicoli, 8-9% nel centro Italia, è privo di copertura assicurativa. Aldo Poponcini Aldo Poponcini In questo caso, le sanzioni vanno da 169 a 679 euro con sequestro del veicolo. Per la mancata revisione, c'è il fermo dei veicolo con multe della stessa entità”.

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento