rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
Storie di quartiere / Fiorentina / Via Orciolaia

Orciolaia, un paese in città: stasera il grande raduno, personaggi e storie di quartiere

Le zingarate al mare in motorino in 40, gli amici che sono scomparsi troppo presto, la costruzione della Chiesa e il legame stretto con la zona produttiva della Lebole. Orciolaia, un paese in una città

C'è un'aria di fervente attesa, di trepidazione e c'è chi ha già versato qualche lacrima di commozione, tra coloro che questa sera prenderanno parte a "L'Orciolaia storica", la prima edizione di un evento voluto da alcuni abitanti del quartiere che hanno ricercato persone e fatti, foto e video dagli anni 50 in poi di questo popoloso luogo di Arezzo, cresciuto sulla spinta della vicina Lebole, intorno alla sua chiesa e all'oratorio,costruzione-chiesa-orciolaia insieme alla scuola e all'asilo e con l'indimenticabile squadra di calcio dell'Orciolaia. Un luogo effervescente, non a caso è nato e crescuito qui il carnevale che porta il nome del quartiere e che nel corso dei decenni ha portato i carri allegorici fino al centro della città di Arezzo.

Quella organizzata per oggi è una vera e propria reunion che si terrà a Ponte alla Chiassa dove si ritroveranno almeno 250 persone che hanno già prenotato il proprio posto per quella che si preannuncia come una serata indimenticabile per raccontare e rivivere l'Orciolaia, un paese nella città di Arezzo. 

Gli organizzatori sono sostanzialmente quattro amici: Fabio Calussi detto il Bobbino che dalla terrazza di casa di fronte all'incrocio ogni mattina saluta tutti, Luca Marcantoni, Walter Salvi detto Sam e Moschino, all'anagrafe Mauro Pennati che ha svolto il ruolo di vero e proprio box office per le prenotazioni.

Il programma della serata

All'arrivo ci sarà una band nata 30 anni fa all'Orciolaia ad intrattenere gli ospiti, i "10 anni dopo", poi la cena, canti e balli con la partecipazione straordinaria della fantastica Sabina vocalist di Pupo. Ma a portare tutti nell'atmosfera di vita vissuta e delle storie dell'Orciolaia ci saranno una serie di video che racconteranno i quattro decenni sui quali si fonda questa festa: gli anni '50, i '60, i '70 e gli anni 80. Saranno momenti emozionanti per le persone e i luoghi che si rivedranno nei filmati dell'epoca. Un tuffo al cuore quando ci saranno le immagini di coloro che troppo giovani se ne sono andati via, lasciando negli amici dell'Orciolaia un vuoto colmabile solo grazie ai tanti ricordi.

Personaggi ed episodi

ciancione-orciolaiaSono tanti gli aneddoti dell'Orciolaia, molti saranno ritirati fuori dai cassetti dei protagonisti proprio questa sera. Come le zingarate al mare in 30 o 40 ragazzi che partivano in motorino verso Castiglion della Pescaia, oppure come la maglietta realizzata negli anni '90 con le facce dei tanti personaggi del quartiere e che si trova appesa in uno dei locali più famosi di Cuba, la Bodeguita del Medio. O la realizzazione della versione locale del gioco "Indovina Qui" con le facce degli abitanti del quartiere.

Tra i luoghi indimenticabili anche il Bar Italia e poi il bar di Orlando detto il Bottega, un vero punto di riferimento per tutti ai quali gli orciolaiesi sono molto legati. Ci sarà lo Sbragi e il Guccini, il Marcantoni e il Sam, i Cambria, Profumo e il Ciancione (nella foto con la maglietta di Pellicanò di circa 40 anni fa), lo stesso Bobbino, il Toge e il Puddu. 

Buon divertimento a chi ci sarà, con quel dna speciale dell'Orciolaia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Orciolaia, un paese in città: stasera il grande raduno, personaggi e storie di quartiere

ArezzoNotizie è in caricamento