menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Radio Effe prima 'aretina' che sbarca sulla Dab

Da lunedì primo febbraio la musica, le voci e l’informazione di Radio Effe, e quelle della «sorellina Radio Etruria, si potranno ascoltare anche sul canale 11B della Dab

Dopo un lungo iter autorizzativo l’emittente Radio Effe da lunedì sarà ascoltabile anche sulla piattaforma digitale nel territorio aretino. La storica radio di Foiano della Chiana, una delle più longeve a livello nazionale con i suoi oltre 44 anni di attività, sarà la prima fra le «aretine» a debuttare nelle frequenze dal della provincia. Non si tratta del primo passo nella Dab da parte di Radio Effe, perché l’emittente era già presente nelle sintonie digitali di Firenze, Prato e Pistoia già dal 2017.

Da lunedì primo febbraio la musica, le voci e l’informazione di Radio Effe, e quelle della «sorellina Radio Etruria, si potranno ascoltare anche sul canale 11B della Dab:

«E’ un risultato importante - dichiara il direttore Paolo Pacielli - frutto di anni di lavoro e di investimenti, ringrazio tutte le emittenti toscane del consorzio con il quale affronteremo questa nuova sfida e l’associazione Aeranti Corallo. E’ un momento difficile per il comparto radiofonico, ma crediamo che sia importante continuare ad investire per offrire un prodotto sempre migliore. Rassicuriamo tutti i nostri ascoltatori, la novità non comporterà per loro alcun cambio di ricevitore. Tutti coloro che ci ascoltano in fm potranno continuare a farlo, ovviamente fino a quando le autorità governative non imporranno anche alle radio, dopo quanto fatto con le tv, il cosiddetto switch off, ma ancora su questo fronte non ci sono novità. Continueremo pertanto a trasmettere nella nostra storica fm e anche nella piattaforma della ‘Digital Radio’. Voglio condividere questi risultati - continua Pacielli - con tutti i collaboratori della radio che quotidianamente sono al lavoro per garantire intrattenimento e informazione, con i nostri affezionati ascoltatori e con gli sponsor che credono nella radio come strumento di comunicazione proiettato nel futuro. Il prossimo step - conclude il direttore Pacielli - sarà l’attivazione della copertura digitale anche in provincia di Siena».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Il menestrello Grifo, il 'morto resuscitato' del castello di Poppi

  • Psicodialogando

    Perché sono affascinanti le donne mature?

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento