menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Cristina Rosi

Cristina Rosi

Raccolti 150mila euro in dieci giorni per Cristina. Gli organizzatori: "Clamoroso, grazie a tutti"

E' stata un grande successo l'iniziativa di raccolta fondi per sostenere la famiglia di Cristina Rosi, colpita da un arresto cardiaco che ha comportato gravissime conseguenze per lei e per la bimba di cui era incinta e che la donna ha dato alla luce con parto cesareo

Oltre 150mila euro raccolti. E' stata un grande successo l'iniziativa di raccolta fondi per sostenere la famiglia di Cristina Rosi, colpita da un arresto cardiaco che ha comportato gravissime conseguenze per lei e per Caterina, la bimba di cui era incinta e che la donna ha dato alla luce con parto cesareo. "Vogliamo dire grazie con il cuore a tutti quelli che ci hanno dato una mano a realizzare il sogno di creare un aiuto importante per Gabriele, Cristina e Caterina", dicono i promotori.

Il dramma di Cristina

Da 5 mesi Cristina, originaria di Monte San Savino, si trova in stato vegetativo in una struttura per la riabilitazione. Le cure non hanno dato i risultati attesi e il marito, Gabriele, ha cercato di garantire alla mamma le cure necessarie: per farlo occorrevano soldi. Così è stata aperta una raccolta fondi sulla piattaforma Go Found Me. L'obiettivo era quello di raccogliere 150mila euro. Il traguardo è stato tagliato in dieci giorni.

L'impegno e il traguardo

"Siamo arrivati a raccogliere oltre 150mila euro: clamoroso!", dice un post dell'F.C. Dante, squadra amatoriale Uisp che ha sostenuto la causa. "Con questo aiuto speriamo di dare una grossa mano per un futuro migliore ad una giovane famiglia amata da tutti. Amata da noi ma, come avete dimostrato, amata anche da tutti voi - dice una nota di ringraziamento verso coloro che hanno contribuito -. Ringraziamo in primis tutto il gruppo storico del Villaggio Dante. Tutti i giocatori, dirigenti, tifose e tifosi che hanno reso col loro contributo tutto questo possibile. Ringraziamo le tante squadre Uisp che ci hanno dato una mano a dimostrazione che più sono state le rivalità e le battaglie sul campo tanto è stata la solidarietà mostrata dai nosti avversari. La Uisp di Arezzo e il Settore Tecnico Arbitrale Uisp Arezzo. Gli Ultras Arezzo che hanno tappezzato con striscioni commoventi tutta la città sensibilizzando ancora di più la causa. Con loro anche gli Ultras dell'Alberoro. Tutte le ditte, i bar, i circoli paesani e sportivi e il mondo dell'imprenditoria aretinche hanno dato una mano fondamentale al successo dell'iniziativa. Le associazioni di volontariato, i circoli ma anche i sindaci e gli amministratori della provincia che si sono interessati. Tutte le Asd che ci hanno aiutato. Un grande grazie alle personalità dello spettacolo che ci hanno messo la faccia. Da Pupo a Jovanotti passando per la Iena Matteo Viviani che ha pubblicato uno splendido video sulla sua pagina Instagram. Un grazie va anche agli organi di stampa della provincia di Arezzo (televisioni, giornali e siti web) che hanno fatto conoscere questa storia con i loro splendidi servizi e articoli al maggior numero di persone possibili. Forza Gabriele, Cristina e Caterina!".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento