Attualità

Una “scatola del cuore” per la famiglia di Bekim. Al via la gara di solidarietà

Bekim Kunushevci è morto all'età di 43 anni in seguito ad un incidente sul posto di lavoro. Dopo il grave lutto la scuola frequentata dai figli di Bekim si è subito messa in moto per fornire aiuto alla famiglia

Il comune di Anghiari aderisce all’iniziativa promossa da alcuni genitori a sostegno della famiglia Kunushevci, travolta dal grave lutto di Bekim, operaio edile morto per un incidente sul lavoro all’età di 43 anni. La sua famiglia dopo il grave lutto ha bisogno di aiuto e la scuola frequentata dai figli di Bekim si è subito messa in moto per dare il via ad una gara di solidarietà.

All’ingresso della scuola primaria di via Bozia, nella “Scatola del cuore”, sarà infatti possibile lasciare dei messaggi di vicinanza alla famiglia che sta attraversando questo difficile momento o un’offerta libera in busta chiusa. Per sostenere la famiglia Kunushevci è stato anche aperto un conto corrente presso la Misericordia di Anghiari dove è possibile donare il proprio contributo. La somma raccolta entro il 30 aprile sarà comunicata e consegnata alla famiglia nel mese di maggio.

La scatola del cuore

Tutta la scuola si stringe intorno a due carissimi alunni e compagni che stanno affrontando un difficile momento. Nella “Scatola del cuore” sarà possibile lasciare messaggi che contengono un saluto, un incoraggiamento unitamente ad un’offerta libera in busta chiusa. Chi preferisce può contribuire anche attraverso un bonifico bancario: iban  della confraternita di Misericordia di Anghiari IT95J0834571310000000005000 presso banca di Anghiari e Stia Credito Cooperativo filiale di Anghiari, con la causale "per famiglia Kunushevci".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una “scatola del cuore” per la famiglia di Bekim. Al via la gara di solidarietà

ArezzoNotizie è in caricamento