menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Badia Tedalda è il comune meno "riciclone" della provincia. Differenziata a rilento in Valtiberina

I dati sono quelli forniti dal Ato Toscana Sud che nel proprio report fa il punto su quelle che sono le cifre riguardanti i comuni della vallata

Il più riciclone della Valtiberina è Pieve Santo Stefano con il 41,16 per cento di differenziata raccolta nei primi sei mesi dell'anno. Il meno "green" invece è Badia Tedalda che, con il suo 15,19% di differenziata, non solo segna il dato peggiore della vallata ma anche dell'intera provincia di Arezzo calando addirittura del 2,46% rispetto all'anno precedente. 

E' all'interno del report presentato Ato Toscana Sud, autorità che si occupa del servizio di gestione integrato dei rifiuti urbani programmando, organizzando e controllando l’attività di gestione del servizio, che viene posto l'accento anche sulle cifre riguardanti questa porzione di territorio.

Complessivamente l'area, che insieme al comune di Arezzo, Casentino, Valdichiana e Valdarno compone l'ambito di pertinenza provinciale, conta un tasso di raccolta differenziata del 34,31% crescendo rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente del 3,60%.

Il dettaglio su Arezzo. La differenziata cresce del 5,67%

Differenziata: cresce la raccolta in Valdichiana e ad Arezzo. I dati di Sei Toscana

Valdichiana regina del riciclo

Differenziata. Il Valdarno supera il 40%. Top Castelfranco Piandiscò, Bucine maglia nera
 

dati-differenziata-2

Il dettaglio comune per comune

Anghiari - La raccolta differenziata arriva al 40,51% con un incremento del 4,94%. I chili di rifiuti prodotti all'anno per abitante sono 491,89 (-2,60%).
Badia Tedalda - 15,19%. Questa la percentuale di differenziata calcolata nel territorio comunale che, in controtendenza rispetto ad altre realtà aretine, diminuisce del 2,46%. In calo anche i rifiuti prodotti all'anno dai badiesi che segnano un -3,54%.
Monterchi - La raccolta differenziata arriva al 31,72% con un aumento in del 3,30%. Sensibilmente decresciuti anche i chili di rifiuti all'anno prodotti dai 1.716 abitanti del comune che segnano un 2,39%.
Pieve Santo Stefano - In totale la percentuale di raccolta differenziata, nei primi sei mesi dell'anno, si attesta al 41,16 per cento con una crescita rispetto all'anno precedente del 5,07%. Calo importante anche dei chili di scarti prodotti dai residenti del comune che diminuisce del 7,47%.
Sansepolcro - La raccolta differenziata nel comune di Sansepolcro raggiunge nei primi sei mesi dell'anno il 32,50 per cento riuscendo a crescere del 3,38%. In crescita dell'1,89% invece i chili prodotti dai 15.876 biturgensi che sono stati stimati in 616,76 pro capite.

Caprese Michelangelo e Sestino non compaiono nella rilevazione eseguita da Sei Toscana.

Dati differenziata Ato Toscana Sud il dettaglio comune per comune

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento